2 dicembre 2015 / 15:46 / 2 anni fa

Russia dice di aver prove che Turchia usa petrolio Stato islamico

Il presidente turco Tayyp Erdogan alla conferenza del clima di Le Bourget, vicino Parigi. REUTERS/Christian Hartmann

MOSCA (Reuters) - Il ministero della Difesa russo ha detto oggi di avere le prove che la Turchia sia il principale consumatore del petrolio dello Stato islamico e che il presidente turco Tayyip Erdogan e la sua famiglia sono coinvolti in affari con l‘Is.

I funzionari del ministero, parlando ad un evento a Mosca, hanno citato immagini satellitari in cui si vedono autocisterne dirigersi dal territorio dello Stato islamico in Turchia e hanno detto di essere a conoscenza di tre rotte attraverso le quali il petrolio passa in Turchia.

Il ministero ha aggiunto che continuerà i raid aerei contro le infrastrutture petrolifere dello Stato islamico in Siria.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below