1 dicembre 2015 / 14:31 / 2 anni fa

Piano Juncker sta prendendo deriva burocratica secondo Padoan

BOLOGNA (Reuters) - Il piano Juncker sta prendendo una deriva burocratica anziché sostenere gli investimenti europei.

Il presidente della Commissione Ue, Jean-Claude Juncker, in occasione di un dibattito. REUTERS/Vincent Kessler

La decisa bocciatura arriva dal ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan.

“Abbiamo passato del tempo a chiederci se e in che misura il piano Juncker avrebbe migliorato gli investimenti. Questa cosa non è più oggetto di interesse e sta prendendo una deriva burocratica” ha detto il ministro, intervenendo all‘iniziativa “Viaggio nell‘Italia che innova” promossa da IlSole24Ore e da Ey.

”Sotto l‘etichetta del piano Juncker si sta muovendo con attività lodevole, ma senza slanci, la Banca Europea per gli

Investimenti, il progetto sta vivacchiando” ha aggiunto.

Il programma di stimoli economici lanciato da Jean-Claude Juncker nell‘autunno 2014 puntava ad investimenti per 315 miliardi di euro, puntando su 21 miliardi di investimenti pubblici e su una leva finanziaria pari a 15.

Il concreto iter del piano Juncker è stato criticato con decisione nelle scorse settimane anche dalla Bce.

(Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below