27 novembre 2015 / 17:54 / tra 2 anni

Belgio, sesto incriminato per gli attentati di Parigi

BRUXELLES (Reuters) - Il Belgio ha incriminato un sesto sospettato di reati legati al terrorismo per gli attentati dello scorso 13 novembre a Parigi, dopo una serie di perquisizioni a Bruxelles e nella zona meridionale del Paese avvenute ieri.

I procuratori federali hanno annunciato di aver incriminato per omicidio e partecipazione ad attività di un gruppo terroristico un uomo arrestato a Bruxelles.

Altre due persone fermate ieri a Verviers sono state invece rilasciate. Secondo la rete belga Rtbf sono il fratello e il padre dell‘incriminato.

Un tribunale ha inoltre ordinato che altri due sospetti arrestati lunedì scorso restino reclusi per un mese.

Le autorità belghe sono ancora alla ricerca di Salah Abdeslam, il cui fratello si è fatto esplodere a Parigi e che si ritiene abbia cercato rifugio in Belgio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below