24 novembre 2015 / 18:49 / 2 anni fa

Jet russo abbattuto, Erdogan difende diritto Turchia a proteggere confini

ISTANBUL (Reuters) - Il presidente turco Tayyip Erdogan ha difeso il diritto di Ankara a proteggere i propri confini dopo che aerei da guerra turchi hanno abbattuto un velivolo da combattimento vicino al confine con la Siria, in un incidente per evitare il quale, a dire di Erdogan, è stato fatto di tutto.

Il presidente turco Tayyip Erdogan. REUTERS/Jonathan Ernst

“Nonostante siano stati avvisati 10 volte nel giro di cinque minuti perché avevano oltrepassato il nostro confine, hanno continuato nella loro violazione. L‘aereo è stato abbattuto in un intervento dei nostri F-16”, ha detto Erdogan in un discorso ad Ankara, aggiungendo che l‘intervento è stato del tutto in linea con le regole di ingaggio turche.

“Nessuno deve dubitare che abbiamo fatto del nostro meglio per evitare questo incidente. Ma chiunque deve rispettare il diritto della Turchia a difendere i propri confini”, ha detto.

Erdogan ha aggiunto che la Turchia, assieme ai suoi alleati, realizzerà presto una “fascia umanitaria sicura” tra Jarablus, in Siria, e la costa del Mediterraneo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below