26 giugno 2015 / 09:10 / tra 2 anni

RES PUBLICA - Un gradino alto 159 voti di fiducia per le riforme di Renzi

ROMA (Reuters) - I 159 voti ricevuti ieri dal governo Renzi al Senato sono una iniezione di fiducia per la riforma. Così come il dato sulla fiducia delle imprese e dei consumatori di questa mattina, sopra le attese.

L'aula della Camera dei deputati. REUTERS/Alessandro Bianchi

Mentre Matteo Renzi combatte a Bruxelles sul fronte caldissimo dell‘immigrazione, gli arrivano due iniezioni indispensabili per riprendere il cammino delle riforme, dopo le battute d‘arresto delle sconfitte elettorali, delle inchieste giudiziarie e delle mille polemiche interne al suo partito e alla maggioranza che ricordano tempi che si sperava archiviati.

Le condizioni ci sono per ripartire sul cammino delle riforme: riforme istituzionali (legge elettorale e Senato), riforma della pubblica amministrazione e della Rai sono in prima pagina sul taccuino del premier. Ma la riforma più urgente è quella delle linee di politica industriale.

Con l‘internazionalizzazione della compagine azionaria delle nostre imprese il tema non è più rinviabile e deve arrivare in cima alle priorità di palazzo Chigi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below