24 giugno 2015 / 12:04 / tra 2 anni

Migranti, Cameron: rafforzare frontiera con Francia dopo fatti Calais

LONDRA (Reuters) - Il primo ministro britannico David Cameron ha detto oggi che il suo governo sta valutando un rafforzamento della frontiera con la Francia intorno al porto di Calais,dopo quelle che ha definito scene inaccettabili di caos che hanno avuto per protagonisi migranti che cercavano di raggiungere la Gran Bretagna.

Le tv ieri hanno mostrato folti gruppi di migranti che cercavano di imbarcarsi sui camion in coda dopo una sospensione del traffico attraverso il Tunnel sotto la Manica che congiunge Gran Bretagna e Francia in seguito a uno sciopero del personale francese in servizio sui traghetti.

“Stiamo cercando di capire se possiamo mettere più personale e squadre di cani poliziotto su quel lato del canale per fare la differenza”, ha detto Cameron al Parlamento.

“Si lavora di più anche in termini di installazione di recinzioni non solo intorno al porto a Calais ma anche intorno all‘ingresso all‘Eurostar e all‘Eurotunnel”, ha aggiunto.

Il sindaco di Calais ha criticato il governo britannico per non aver fatto abbastanza al fine di finanziare la sicurezza nel porto, dicendo che la Gran Bretagna deve rivedere il suo generoso welfare e migliorare il sistema dei controli che sarebbero una calamita per i migranti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below