24 giugno 2015 / 06:53 / 2 anni fa

Grecia, per ministro Economia mancano ancora due o tre punti su cui trovare intesa

ATENE (Reuters) - Parlando dell‘accordo sul debito greco, il ministro dell‘Economia George Stathakis ha spiegato che restano ancora “due o tre” punti su cui trovare un‘intesa coi creditori internazionali.

Atene, la sede della Banca di Grecia, ieri. REUTERS/Marko Djurica

“Ci sono due o tre questioni molto specifiche, tre sulle cinquanta su cui abbiamo già raggiunto un‘intesa”, ha detto alla tv greca ‘Mega’ specificando che tra i punti in sospeso ci sono uno sconto sul debito a lungo termine e l‘esenzione dall‘Iva nelle isole greche, un tema caro alla formazione di destra ‘Greci indipendenti’ che governa con il premier Alexis Tsipras.

Tuttavia ha detto di essere fiducioso che l‘accordo possa essere raggiunto al summit dell‘Unione europea in agenda per domani con il sostegno di Syriza, nonostante le critiche mosse da alcuni esponenti nel partito.

“Credo questo accordo, che è equilibrato, possa essere difeso da Syriza, e dalla stessa società greca”, ha aggiunto.

Quanto alle tempistiche, Stathakis ha detto che l‘accordo deve essere approvato il prima possibile ovvero prima del 30 giugno, quando scade il programma di bailout.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below