22 giugno 2015 / 09:27 / tra 2 anni

Grecia, Squinzi: default no rischio per euro, complicherebbe ripresa Italia

MILANO (Reuters) - Qualunque sia l‘esito degli incontri odierni tra i creditori internazionali e la Grecia, l‘euro e l‘Unione europea non saranno in pericolo ma un default di Atene rappresenterebbe una complicazione per il debole percorso di ripresa dell‘economia italiana.

Il numero uno di Confindustria Giorgio Squinzi. REUTERS/Remo Casilli

Lo ha detto il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, parlando a margine dell‘assemblea di Federchimica a Milano.

“Oggi è una giornata decisiva per la Grecia. Io penso che qualunque cosa succeda non ci saranno scossoni che metteranno in pericolo l‘Unione europea e l‘euro”, ha detto il numero uno degli industriali, dichiarandosi “moderatamente ottimista”.

Un default di Atene e la sua uscita dal blocco della valuta unica “sicuramente sarebbero una complicazione” per la ripresa italiana, ha ammesso Squinzi. “Questo è fuori discussione. Ma speriamo di no, restiamo ottimisti”, ha concluso.(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below