June 22, 2015 / 9:27 AM / 3 years ago

Grecia, Squinzi: default no rischio per euro, complicherebbe ripresa Italia

Il numero uno di Confindustria Giorgio Squinzi. REUTERS/Remo Casilli

MILANO (Reuters) - Qualunque sia l’esito degli incontri odierni tra i creditori internazionali e la Grecia, l’euro e l’Unione europea non saranno in pericolo ma un default di Atene rappresenterebbe una complicazione per il debole percorso di ripresa dell’economia italiana.

Lo ha detto il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, parlando a margine dell’assemblea di Federchimica a Milano.

“Oggi è una giornata decisiva per la Grecia. Io penso che qualunque cosa succeda non ci saranno scossoni che metteranno in pericolo l’Unione europea e l’euro”, ha detto il numero uno degli industriali, dichiarandosi “moderatamente ottimista”.

Un default di Atene e la sua uscita dal blocco della valuta unica “sicuramente sarebbero una complicazione” per la ripresa italiana, ha ammesso Squinzi. “Questo è fuori discussione. Ma speriamo di no, restiamo ottimisti”, ha concluso.(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below