17 giugno 2015 / 14:55 / 2 anni fa

Lavoro, governo stanzia 290 milioni per contratti solidarietà

ROMA (Reuters) - Il governo ha stanziato per decreto 290 milioni per finanziare il residuo 2014 dei contratti di solidarietà e coprire l‘intero 2015.

“Con il Decreto legge 65 attualmente all’esame della Camera, il governo ha disposto un finanziamento complessivo dei contratti di solidarietà per 290 milioni di euro, dei quali 140 destinati ai contratti di tipo B allo scopo di coprire il residuo del 2014 e garantire l’intera copertura per il 2015, e 150 riservati all’innalzamento dell’integrazione salariale dal 60 al 70 per cento dei contratti di tipo A”, si legge in una nota del sottosegretario al Welfare, Teresa Bellanova.

I contratti di solidarietà sono accordi stipulati tra azienda e sindacati che prevedono una diminuzione dell‘orario di lavoro al fine di evitare licenziamenti in caso di crisi (difensiva) o favorire nuove assunzioni anche attraverso una programmata riduzione dell’orario di lavoro e della retribuzione (espansiva).

I contratti di solidarietà di tipo A sono destinati a tutte le aziende che hanno diritto alla cassa straordinaria che abbiano occupato mediamente più di 15 lavoratori nel semestre precedente la data di presentazione della domanda.

Quelli di tipo B sono destinati alle imprese che non rientrano nel regime di cigs e a quelle artigiane.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below