12 giugno 2015 / 07:04 / tra 2 anni

Grecia, negoziati riprenderanno, accordo necessario, dice Juncker

PARIGI (Reuters) - I negoziati tra la Grecia e i suoi creditori riprenderanno, secondo quanto affermato oggi dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, il quale aggiunge che tocca ora ad Atene compiere la prossima mossa.

Il premier greco Alexis Tsipras (a destra) con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker a Bruxelles, Belgio, 11 giugno 2015. REUTERS/Emmanuel Dunand/Pool

“Le negoziazioni ripartiranno, prima a livello tecnico poi politico”, ha dichiarato Juncker alla radio francese France Culture, all‘indomani dell‘abbandono del tavolo delle trattative da parte dei negoziatori del Fondo monetario internazionale a causa delle ampie divergenze ancora esistenti.

“Ho affrontato la questione ieri col primo ministro greco, col quale ho trascorso due ore dopo averlo già visto molte volte in precedenza”, ha proseguito il presidente della Commissione. “Ho messo assieme un certo numero di osservazioni e proposte, che il governo greco stava prendendo in esame ieri sera”.

Ad un domanda su quanto un accordo sia possibile nei prossimi giorni, Juncker ha poi risposto che “un accordo è necessario nei prossimi giorni” e che ora “la palla è nel campo della Grecia”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano.

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below