8 giugno 2015 / 14:24 / tra 2 anni

Migranti, Renzi: no egoismi, incentivi a comuni che li accolgono

KRUEN (Reuters) - La questione migratoria, sulla quale la Lega Nord sta facendo una battaglia politica, va affrontata con buon senso, ha detto oggi il premier Matteo Renzi, sottolineando la necessità di incentivi ai comuni disponibili all‘accoglienza.

Il premier Matteo Renzi oggi a Kruen, in Germania, per il vertice G7. REUTERS/John Macdougall/Pool

Renzi si è così aggiunto ai tanti, compresi il presidente della Camera Laura Boldrini e il ministro dell‘Interno Angelino Alfano, che hanno oggi commentato le dichiarazioni di ieri del governatore della Lombardia Roberto Maroni.

Maroni, ex ministro dell‘Interno, aveva invitato i sindaci della sua Regione a rifiutare l‘assegnamento di quote di immigrati, minacciando di tagliare i fondi del patto di stabilità interno in caso contrario.

“Serve buon senso. Occorre rifiutare l‘egoismo sia interno che esterno, ma con intelligenza”, ha detto il presidente del Consiglio a conclusione del G7 in Germania.

“In questo momento si risolve il problema non urlando più forte, ma risolvendo i guai causati da chi ora urla”, ha aggiunto: “Dobbiamo dare incentivi, anche nel patto di stabilità, a quei comuni che ci danno una mano” per risolvere la questione degli immigrati.

BOLDRINI: CI VUOLE ”RESPONSABILITA’ ISTITUZIONALE

“Chi ha ruoli istituzionali deve agire sempre con responsabilità”, ha detto la Boldrini a margine di un convegno sullo stato sociale alla Sapienza, rispondendo ad una domanda su Maroni.

“Credo che tutti debbano appropriarsi della propria biografia, senza sbianchettarne le pagine: chi è stato ministro dell‘Interno deve conservare il senso della propria missione istituzionale anche se ne riveste un‘altra”, ha detto Alfano in una conferenza stampa al termine dell‘incontro al Viminale con il commissario Ue all‘Immigrazione Dimitris Avramopoulos.

In una successiva intervista Maroni ha ridimensionato la portata delle sue dichiarazioni di ieri: “Ho posto un problema, mi stupiscono queste reazioni. La Lombardia è la terza Regione [dopo Sicilia e Lazio] come numero di immigrati in base alla popolazione, ha il 9%, altre Regioni hano l‘1/2%”, ha detto nel corso di una intervista con Sky Tg 24.

“La cosa più importante è fermare gli sbarchi. Questo deve farlo il ministero dell‘Interno, deve farlo il governo”, ha aggiunto Maroni.

(Francesca Piscioneri e Steve Scherer)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below