2 giugno 2015 / 11:40 / tra 2 anni

Lavoro, Visco: Italia ha fatto errori su flessibilità

TRENTO (Reuters) - L‘Italia ha affrontato l‘arrivo di nuove frontiere tecnologiche e dei paesi emergenti sui mercati globali puntando sulla riduzione dei costi e non sull‘innovazione. Questo è avvenuto attraverso un utilizzo sbagliato della flessibilità sul mercaro del lavoro.

Intervenendo sul tema “Imparare dagli errori”, il governatore di Banca d‘Italia Ignazio Visco ha sottolineato come l‘Italia abbia commesso quello di chiudersi in difesa di fronte alla concorrenza internazionale.

”Di fronte alla sfida dei nuovi Paesi emergenti e delle

nuove tecnologie, non ci siamo difesi con l‘innovazione e gli investimenti, ma con la ricerca di minori costi, in particolare del lavoro. Di qui un utilizzo sbagliato della maggiore flessibilità del mercato del lavoro” ha detto Visco ricordando che, a fronte di “una riduzione sostanziale della disoccupazione”, vi è stato anche “un aumento insostenibile della precarietà, dell‘insicurezza e dei rischi”.

(Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below