2 giugno 2015 / 07:09 / tra 2 anni

Grecia pronta a offrire riforma pensioni mentre si acuisce crisi

ATENE (Reuters) - Il governo greco ha avanzato le prime proposte sulla riforma delle pensioni mentre le trattative con i creditori internazionali si fanno sempre più difficili e Atene è a corto di liquidità.

Il commissario agli Affari economici europeo Pierre Moscovici durante una conferenza stampa. REUTERS/Francois Lenoir

E’ quanto ha detto il commissario Ue per gli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici, in un‘intervista radiofonica anche se alcuni funzionari greci hanno ridimensionato le aperture legate alle proposte sul fronte pensionistico.

La notizia giunge dopo che ieri i leader di Germania, Francia, Commissione europea, Fondo monetario internazionale e Banca centrale europea si sono detti d‘accordo, nel corso di un vertice a Berlino, a lavorare con “intensità” per trovare una soluzione alla crisi greca, nei prossimi giorni.

Il mancato raggiungimento di un accordo questo mese potrebbe originare un default per la Grecia e portare all‘imposizione di controlli di capitale e a una potenziale uscita dalla zona euro.

Intanto un funzionario del governo ellenico ha detto che la Grecia rimborserà la rata da 300 milioni di euro al Fmi in scadenza dopodomani 5 giugno se raggiungerà un accordo con i creditori entro quella data, anche se gli aiuti non verranno erogati in tempo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below