27 maggio 2015 / 12:53 / tra 2 anni

Grecia, accelera deflusso depositi bancari su timori default

MILANO (Reuters) - È tornato ad intensificarsi nell‘ultima settimana il flusso in uscita dei depositi dalla banche greche, a causa dei crescenti timori di default del paese, secondo quanto riferito da due fonti bancarie.

Una bandiera greca fuori dalla sede del Parlamento europeo a Bruxelles. REUTERS/Francois Lenoir

“L‘ultima settimana in maggio è stata più critica rispetto a quelle precedenti del mese, con deflussi giornalieri di 200-300 milioni di euro negli ultimissimi giorni” afferma una delle fonti a Reuters.

Inoltre, secondo quanto riportano tre fonti bancarie, nel mese di aprile i deflussi sono aumentati alla cifra complessiva di circa 5 miliardi dagli 1,91 miliardi di marzo.

I dati ufficiali della banca centrale greca verranno diffusi domani.

I deflussi ammontarono a 12,25 miliardi in gennaio e a 7,57 miliardi in febbraio, obbligando le banche greche ad affidarsi ai fondi d‘emergenza gestiti dalla banca centrale nazionale (Ela).

Secondo quanto riportato da un fonte bancaria, per la prima volta da febbraio questa settimana la Bce non ha acconsentito ad un innalzamento del tetto massimo dell‘Ela a favore delle banche greche.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below