27 maggio 2015 / 07:22 / tra 2 anni

Calcio, arresti a Zurigo per corruzione in due inchieste di Svizzera e Usa

ZURIGO (Reuters) - La polizia svizzera ha arrestato oggi alcune delle più potenti figure del calcio mondiale, annunciando un‘inchiesta penale sull‘assegnazione dei due prossimi mondiali.

Il presidente della Fifa Sepp Blatter. REUTERS/Ammar Awad

Oltre all‘inchiesta elvetica, almeno sei dirigenti sportivi e un certo numero di manager legati a media e marketing rischiano l‘estradizione negli Stati Uniti per le accuse di corruzione, relativamente a un‘inchiesta Usa per presunte tangenti per oltre 100 milioni di dollari.

Tra gli arrestati non figura Sepp Blatter, presidente della Fifa, ma ci sono diversi dirigenti di alto profilo della federazione.

Gli arresti, effettuati da agenti in borghese, sono stati fatti stamani all‘alba nell‘hotel di Zurigo dove sono alloggiati i funzionari Fifa in attesa di votare per l‘elezione del nuovo presidente, che con tutta probabilità vedrà la riconferma di Blatter per il quinto mandato.

La Fifa, commentando le inchieste, ha detto che si tratta di un “momento difficile”, ma che Blatter non si dimetterà e che i prossimi due mondiali si svolgeranno come pianificato in Russia e Qatar. Il portavoce della federazione ha aggiunto che il voto per la presidenza andrà avanti come previsto.

L‘INCHIESTA SVIZZERA

Le autorità svizzere hanno aperto un‘inchiesta per riciclaggio di denaro e cattiva gestione nei confronti di persone che non sono state identificate, relativamente all‘assegnazione dei Mondiali di calcio 2018 in Qatar e 2022 in Russia.

L‘ufficio del procuratore generale svizzero (Oag) ha spiegato in una nota di aver sequestrato dati e documenti presenti nel sistema informatico della Fifa.

L‘INCHIESTA USA

Relativamente all‘inchiesta Usa, il dipartimento di Giustizia americano ha spiegato che nove funzionari di alto profilo, compresi due vicepresidenti della Fifa, e cinque dirigenti del marketing sportivo sono stati incriminati con le accuse di corruzione, crimine organizzato, riciclaggio di denaro, nell‘ambito di un presunto complotto andato avanti per vent‘anni.

Il dipartimento ha precisato che sette persone, compreso l‘attuale vice presidente Fifa Jeffrey Webb, sono state arrestate a Zurigo in attesa di essere estradate negli Usa. Alcuni accusati si sono già dichiarati colpevoli di vari accuse, ha aggiunto il dipartimento.

Le autorità Usa hanno inoltre perquisito la sede di Miami della Confederation of North, Central American and Caribbean Association Football (Concacaf)

L‘ufficio federale della giustizia svizzero ha spiegato in una nota che le autorità Usa ipotizzano che gli arrestati abbiano accettato tangenti dai primi anni 90 ad oggi.

“I sospettati -- rappresentanti di aziende di promozione sportiva e media -- sono accusati di essere coinvolti nel pagamento a funzionari del calcio (delegati Fifa o di sub-organizzazioni Fifa) per oltre 100 milioni di dollari”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below