13 maggio 2015 / 07:24 / tra 3 anni

Grecia non ha in programma referendum o elezioni

ATENE (Reuters) - La Grecia non ha in programma di ricorrere a un referendum o ad elezioni per sbloccare l‘impasse nella trattativa con i creditori internazionali, che chiedono impegni precisi su riforme economiche e conti pubblici in cambio di nuovi aiuti finanziari.

Una bandiera dell'Unione europea con il Partenone sullo sfondo, Atene, 6 maggio 2015. REUTERS/Alkis Konstantinidis

Lo ha detto il ministro dell‘Interno Nikos Voutsis, intervistato da Mega Tv. “Stiamo lavorando per un onorevole compromesso. Un immediato ricorso a un referendum o a elezioni non è ora nei nostri piani”, ha detto.

A evocare la possibilità di un ricorso a un referendum sulle riforme nei giorni scorsi era stata la Germania, principale creditore di Atene, per bocca del ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below