July 8, 2011 / 11:47 AM / 7 years ago

News of the World,Cameron sotto pressione,arrestato ex-portavoce

LONDRA, 8 luglio (Reuters) - Il primo ministro David Cameron ha promesso oggi di istituire nuove regole per la stampa britannica e un‘inchiesta completa sulle mancanze di polizia e politici, nel giorno in cui il suo ex portavoce è stato arrestato nell‘ambito dello scandalo sulle intercettazioni illegali del News of The World.

Andy Coulson, ex direttore del tabloid e già capo delle comunicazioni di Cameron, si era recato stamane in una stazione di polizia per essere interrogato ed è stato arrestato con l‘accusa di corruzione e di aver cospirato per intercettare le comunicazioni.

All‘inizio dell‘anno, Coulson si è dimesso da capo delle comunicazioni dello staff del primo ministro, dopo l‘emergere dello scandalo. L‘uomo ha negato di essere stato a conoscenza della pratica delle intercettazioni nei quattro anni in cui ha diretto il giornale, ma si è assunto la responsabilità per quello che è eventualmente accaduto durante la sua direzione.

Cameron ha respinto, in una conferenza stampa convocata d‘urgenza, le accuse sulla mancanza di giudizio nell‘assumere Coulson.

Dopo che ieri Murdoch ha deciso di cercare di arginare lo scandalo chiudendo il tabloid domenicale più venduto di sempre, Cameron ha esteso la responsabilità ai suoi predecessori laburisti, per quella cultura ormai decennale che vede i politici alla mercè dei baroni della stampa.

Il leader conservatore ha anche detto che, oltre alle indagini della polizia, ci sarà un‘inchiesta pubblica sullo scandalo News of The World e che verrà creato un panel indipendente che avrà il compito di redigere nuovi regolamenti per i media.

“Questo scandalo non riguarda solo alcuni giornalisti di un giornale”, ha detto Cameron. “Non riguarda solo la stampa. Riguarda anche la polizia. E sì, riguarda anche il funzionamento della politica e i politici”.

    Murdoch, l‘ottantenne magnate australiano che domina i quotidiani britannici, ha deciso ieri di chiudere il tabloid, cercando di evitare che lo scandalo possa alimentare l‘opposizione politica alla sua offerta da 22 miliardi di dollari per l‘acquisizione del gruppo televisivo BSkyB BSY.L.

    Il governo di Cameron ha già dato il suo benestare per l‘accordo, nonostante le preoccupazioni sul troppo potere concesso alla News Corp (NWSA.O) di Murdoch. Ma oggi, durante la conferenza stampa, Cameron ha evitato qualsiasi approvazione pubblica all‘offerta per BSkyB, e ha ribadito che “i giusti procedimenti legali” richiederanno “un po’ di tempo”.

    Il titolo di BSkyB, di cui Murdoch già detiene una quota pari al 39%, ha perso circa il 5% dopo che il ministero della Cultura ha fatto sapere di voler tenere conto delle mosse al News of The World prima di esprimersi e decidere se approvare l‘accordo.

    Conscio del livello di rabbia da parte dell‘opinione pubblica contro il tabloid, Cameron non ha risparmiato dalle critiche l‘ex-direttore Rebekah Brooks, sostenendo che si debba dimettere. Anche lei come Coulson ha detto di non essere stata a conoscenza delle intercettazioni. Ma al contrario dell‘uomo, la 43enne è ancora impiegata nella società e gestisce il ramo britannico dei quotidiani di Murdoch, News International.

    0 : 0
    • narrow-browser-and-phone
    • medium-browser-and-portrait-tablet
    • landscape-tablet
    • medium-wide-browser
    • wide-browser-and-larger
    • medium-browser-and-landscape-tablet
    • medium-wide-browser-and-larger
    • above-phone
    • portrait-tablet-and-above
    • above-portrait-tablet
    • landscape-tablet-and-above
    • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
    • portrait-tablet-and-below
    • landscape-tablet-and-below