April 17, 2020 / 10:25 AM / 4 months ago

GREGGIO-Futures misti, dati Pil Cina bilanciano misure Usa su allentamento lockdown

LONDRA, 17 aprile (Reuters) - I derivati sul petrolio sono contrastati, con il contratto Usa in calo, in un quadro che vede contrapporsi la peggiore contrazione economica della storia della Cina e le linee guida presentate dal presidente Usa Donald Trump per far ripartire l’economia americana.

** Intorno alle 11,45 i futures sul Brent per consegna giugno guadagnano 31 centesimi, l’1,11%, a 28,13 dollari al barile, mentre il contratto maggio sul greggio Usa , che scade il 21 aprile, cede 1,4 dollari (-7%) a 18,47 dollari al barile. Il contratto giugno, più attivo, scambia in rialzo di 27 centesimi (+1,06%) a 25,80 dollari.

** L’entità del ribasso del greggio Usa è attribuibile sia all’imminente scadenza del contratto sia agli alti livelli delle riserve.

** Le difficoltà dell’economia cinese sono state evidenziate dai dati che mostrano una contrazione del Pil del 6,8% nel primo trimestre su base annua, il primo declino nel Paese dall’inizio della serie storica nel 1992.

** I dati sono stati divulgati dopo che il presidente Trump ha annunciato un processo in tre fasi per porre fine al lockdown negli Stati Uniti.

** I futures sul Brent avevano guadagnato oltre 1 dollaro nei primi scambi, sostenuti anche da uno studio contenente dati parziali incoraggianti dei test condotti sul farmaco sperimentale remdesivir della statunitense Gilead Sciences su pazienti Covid-19 gravi.

** Entrambi i benchmark sono indirizzati verso la seconda settimana consecutiva di perdite, con i prezzi del petrolio Usa vicini ai minimi di 18 anni.

** A marzo la produzione giornaliera di petrolio greggio della Cina è scesa ai minimi di 15 mesi poiché le raffinerie statali hanno applicato forti tagli alla produzione, ma il Paese sta mostrando segnali di ripresa con l’allentamento delle misure di contenimento.

** “Se gran parte dell’economia globale mette in atto piani di riapertura e si avvia a un parziale ritorno alla normalità, questo potrebbe aiutare i prezzi del petrolio a ritrovare una maggiore stabilità a maggio grazie anche ai tagli dell’offerta concordati dall’Opec+”, ha affermato Han Tan, analista di FXTM.

Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below