January 10, 2020 / 4:39 PM / 5 months ago

BORSA USA-Dow Jones supera 29.000, investitori ignorano dati occupati

10 gennaio (Reuters) - Il Dow Jones ha superato la soglia dei 29.000 punti per la prima volta, con i guadagni nei settori tech e healthcare che hanno bilanciato la delusione dovuta a una crescita dei posti di lavoro statunitensi a dicembre al di sotto delle aspettative.

** I principali indici statunitensi hanno aperto a livelli record, nonostante l’incertezza dei futures dopo i dati che hanno mostrato un aumento degli occupati non agricoli di 145.000 unità, rispetto ai 164.000 previsti dagli economisti intervistati da Reuters.

** “Il dato non è sufficiente per muovere il mercato in una direzione o nell’altra”, ha detto Quincy Krosby, chief market strategist di Prudential Financial a Newark, New Jersey.

** I dati inoltre non hanno cambiato le aspettative degli operatori che la Federal Reserve manterrà i tassi d’interesse ai livelli attuali per buona parte di quest’anno.

** Alle 17,05 il Dow Jones avanza di 7,48 punti, o dello 0,03%, a 28.964,28, l’indice S&P 500 guadagna 5,63 punti, o lo 0,17%, a 3.280,33 e il Nasdaq scambia in rialzo di 25,32 punti, o dello 0,28%, a 9.228,75.

** Il settore bancario dell’S&P 500 cede lo 0,2%.

** Il settore tech si dirige verso la migliore chiusura settimanale tra gli 11 settori principali dell’S&P, nella prima settimana di mercato completa del 2019.

** APPLE avanza dello 0,9% dopo che Credit Suisse ne ha alzato il target price citando un ciclo dell’iPhone 11 finora migliore di quanto inizialmente temuto.

** NVIDIA guadagna l’1,5% dopo che Citigroup ha aggiunto il titolo alla sua lista “catalyst watch”.

** Il settore healthcare guadagna lo 0,4%, sostenuto da INTUITIVE SURGICAL, che ha annunciato vendite trimestrali superiori alle aspettative.

** Con la stagione dei risultati del quarto trimestre che entrerà nel vivo settimana prossima, gli analisti prevedono un calo negli utili delle aziende quotate sull’S&P 500 dello 0,6%, la seconda flessione trimestrale consecutiva, secondo i dati Ibes di Refinitiv.

** Il settore energia perde terreno, in ribasso dello 0,3%, a causa del calo dei prezzi del petrolio sull’attenuarsi delle tensioni in Medio Oriente.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below