December 17, 2019 / 11:24 AM / 2 months ago

BORSA EUROPA-In calo dai massimi su warning Unilever, linea dura Brexit

LONDRA, 17 dicembre (Reuters) - Le borse europee perdono terreno oggi dopo una sessione da record, a causa di un allarme sulle vendite di Unilever che ha portato gli investitori a vendere azioni di società di beni di consumo, mentre i timori di una linea dura da parte del Regno Unito durante la fase di transizione della Brexit zavorrano i titoli dodomestici britannici.

** L’indice paneuropeo cede lo 0,8 dopo aver toccato massimi storici nella sessione di ieri.

** Il peggior titolo dell’indice è il gigante di beni di largo consumo UNILEVER . Perde quasi il 6% in quello che potrebbe essere il suo peggior calo percentuale sin da luglio 2015: L’azienda ha avvertito che la crescita delle vendite nel 2019 sarà inferiore alle aspettative, citando difficili condizioni commerciali nell’Africa occidentale e un rallentamento nell’Asia meridionale.

** “Con Unilever, si tratta di una combinazione di rottura di livelli tecnici sui grafici, c’è il warning e il suo tempismo non è ideale, poiché i mercati hanno già iniziato a ritirarsi dai principali titoli difensivi britannici”, secondo Mark Taylor, sales trader di Mirabaud Securities.

** Il mercato interno britannico, anch’esso ai massimi storici, soccombe oggi alla forte pressione a vendere, dopo indiscrezioni secondo cui Johnson ricorrerà alla solida maggioranza che ha in parlamento per impedire qualsiasi estensione oltre il 2020 del periodo di transizione della Brexit.

** Le banche britanniche ROYAL BANK OF SCOTLAND, BARCLAYS e LLOYDS BANKING GROUP perdono oltre il 3%.

** L’indice dei titoli blue-chip londinese, l’FTSE 100 , rimane stabile, sostenuto da una sterlina più debole. Gli ultimi dati mostrano un inaspettato aumento del tasso d’occupazione nel Regno Unito nei tre mesi immediatamente precedenti al 31 ottobre, la precedente scadenza per la Brexit, suggerendo un mercato del lavoro ancora solido.

** AIRBUS avanza dello 0,5% dopo che BOEING ha annunciato la sospensione della produzione dei suoi jet 737 MAX a gennaio. Safran, produttore di parti per velivoli, cede circa il 4%.

** Il produttore d’acciaio austriaco Voestalpine perde il 2,5% dopo aver ridotto le previsioni sugli utili annuali e annunciato l’intenzione di ridurre i dividendi.

** Il produttore di armi da fuoco Rheinmetall sale in testa all’indice STOXX 600, in rialzo del 2,3%, dopo che Goldman Sachs ha avviato la copertura del titolo con rating “buy”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below