January 17, 2019 / 7:29 AM / a year ago

BORSE ASIA-PACIFICO miste, trova pace la sterlina

 INDICI                   ORE  7,50    VAR %    CHIUS. 2018
 TOKYO                    20.402,27    -0,20    25.845,70
 HONG KONG                26.790,98    -0,41    3.078,66
 SINGAPORE                3.214,33     -0,46    9.727,41
 TAIWAN                   9.789,15     0,26     2.041,04
 SEUL                     2.107,06     0,05     2.493,89
 SHANGHAI COMP            2.559,66     -0,42    5.646,40
 SYDNEY                   5.850,10     0,26     36.068,33
 MUMBAI                   36.339,13    0,05     34.056,83
 
    17 gennaio (Reuters) - Borse dell'area Asia-Pacifico miste dopo una fase
altalenante, segnata da una sessione sotto tono per le preoccupazioni sulle
prospettive economiche della Cina, mentre l'ultimo capitolo della saga Brexit
offre alla sterlina un momento di pace.
    ** Sul fronte Brexit, come ci si aspettava, la premier britannica Theresa
May supera con un margine stretto il voto di fiducia di ieri sera e invita gli
altri leader di partito a discussioni per rompere l'impasse nell'approvazione
dell'accordo sull'addio all'Unione europea.
    ** "Nelle ultime 24 ore non è successo nulla capace di dissuaderci dall'idea
che si sta procedendo verso un ritardo della data di uscita prevista
dall'articolo 50, una Brexit più morbida oppure niente Brexit", dice Ray
Attrill, che guida la FX strategy alla National Australia Bank.
    ** TOKYO chiude in ribasso dello 0,2%. L'indice giapponese disperde
i guadagni iniziali, con gli investitori che rimangono diffidenti sulle
prospettive degli asset più rischiosi tra insistenti preoccupazioni riguardo
l'economia globale e le tensioni commerciali.
    ** Contrastate le blue chips cinesi, sulle quali pesano le perdite
del secondo maggior produttore nazionale di elettrodomestici, Gree Electric
, che ha avvertito di un rallentamento dei profitti mentre l'economia
perde velocità. SHANGHAI chiude a -0,4%, e anche HONG KONG è in
perdita. Sulle Borse cinesi aveva avuto un impatto positivo l'impegno del
premier Li Keqiang ad aumentare gli investimenti pubblici per quest'anno, tra
crescenti segnali di rallentamento della crescita economica.
    ** SINGAPORE segna -0,4%, recuperando in parte le perdite in apertura
dovute al peggior calo dell'export nazionale da due anni registrato in dicembre.
    ** Bene invece SYDNEY, che chiude a +0,3%, i massimi da oltre due
mesi grazie ai titoli legati all'energia e ai materiali, sebbene gli investitori
aspettino gli aggiornamenti sulla produzione dei maggiori gruppi dell'industria
estrattiva per fare scommesse più corpose.
    ** TAIWAN chiude positiva a +0,3%.
    
 
Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con quotazioni, 
grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon  la
parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below