May 8, 2018 / 10:49 AM / 7 months ago

PUNTO 2-Campari, delude crescita organica trim1, gross margin visto +120 pb da 2019

(Aggiunge dettagli da conference call, aggiorna andamento titolo)

MILANO, 8 maggio (Reuters) - Campari archivia i primi tre mesi del 2018, trimestre tipicamente poco significativo del gruppo, con un utile lordo prima di rettifiche operative pari a 54,9 milioni (+1%) e una crescita organica delle vendite del 2,2% (-8,2% includendo gli effetti perimetro e cambi) a 336 milioni, influenzata dalla debolezza dei mercati emergenti e slittamento degli ordini.

Con un Ebit rettificato a 61,1 milioni la marginalità operativa è cresciuta di 110 punti base “in quanto i maggiori investimenti in pubblicità e promozioni e in strutture distributive in un trimestre poco rilevante sono stati più che compensati dalla solida espansione della marginalità lorda”, spiega una nota ricordando che quest’ultima è aumentata organicamente di 250 punti base grazie al mix delle vendite molto favorevole nei principali mercati sviluppati.

Secondo un broker i risultati mostrano una crescita organica più debole di un consensus per un incremento del 4% ma una buona espansione della marginalità lorda.

Il titolo in borsa ha accelerato al ribasso a valle dei risultati, arrivando a perdere il 3% per poi ridurre il calo e tornare a trattare in ribasso dello 0,5% intorno alle 14 in un paniere delle blue chip che arretra di circa il 2%.

Nella nota l’AD Bob Kunze-Concewitz ha previsto per il 2018 “prospettive sostanzialmente invariate e bilanciate, in un contesto macroeconomico incerto per quanto riguarda talune economie emergenti”.

Il gruppo di superalcolici ha pertanto confermato per il 2018, in relazione alla crescita organica, l’espansione della marginalità lorda di 60 punti base - dimezzata dall’impatto negativo dell’aumento del prezzo dell’agave - e previsto che gli investimenti pubblicitari e i costi di struttura rimangano stabili in percentuale sulle vendite a livello organico.

In conference call il direttore finanziario Paolo Marchesini ha tuttavia indicato per i prossimi anni una espansione della marginalità lorda di 120 punti base.

Reiterate oggi le stime fornite con i risultati dell’esercizio 2017 in relazione all’effetto perimetro e a quello cambio.

Il rapporto fra debito finanziario netto ed Ebitda si è ridotto a 1,8 volte da 2 volte al 31 dicembre 2017 mettendo il gruppo in condizione di perseguire la propria storica strategia di crescita per linee esterne.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia” Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below