September 12, 2018 / 6:20 AM / 3 months ago

BORSE ASIA/PACIFICO in calo su tensioni Usa-Cina, ai minimi da luglio 2017

 INDICI                        ORE  8,05    VAR %    CHIUS. 2017
 ASIA-PAC.                     507,22       -0,13    569,62
 TOKYO                         22.604,61    -0,27    22.764,94
 HONG KONG                     26.427,49    0,02     29.919,15
 SINGAPORE                     3.114,36     0,14      3.402,92
 TAIWAN                        10.722,57    -0,28    10.642,86
 SEUL                          2.282,58     -0,03    2.467,49
 SHANGHAI COMP                 2.662,80     -0,08    3.307,17
 SYDNEY                        6.174,70     -0,08    6.065,10
 MUMBAI                        37.491,75    0,21     34.056,83
 
    12 settembre (Reuters) - Continua a dominare il nervosismo sui mercati
dell'area Asia/Pacifico, con investitori timorosi per l'inasprirsi della contesa
su commercio fra Stati Uniti e Cina e listini che oscillano fra rosso e nero. 
    L'indice MSCI, che non comprende il Nikkei giapponese, perde
intorno alle 8 (ora italiana) lo -0,14%. L'indice è sul minimi segnati a luglio
2017.
    Oggi il governo cinese ha fatto sapere che il Wto ha messo in calendario per
il 21 settembre la discussione sulla richiesta di applicare dazi per 7 miliardi
sull'import dagli Stati Uniti di prodotti industriali, macchinari, metalli e
minerali.
    La richiesta arriva al termine di una vecchia causa promossa da Pechino nel
2013 davanti all'Organizzazione del commercio mondiale, conclusasi l'anno
scorso. Gli Stati Uniti non si sono adeguati nei termini previsti, scaduti il 22
agosto. Il Wto ha accertato che i metodi di calcolo usati dagli Stati Uniti
sovrastimano il presunto dumping dell'export cinese negli Usa. Pechino ha quindi
chiesto al Wto di poter applicare dazi compensativi sull'import di merci
americane per un valore di poco superiore ai 7 miliardi. Il Wto deciderà in una
decina di giorni.
    Oggi il vicepresidente cinese Hu Chunhua comunque ha ricordato che il
proprio paese "respinge categoricamente" il protezionismo nei commerci. 
    TOKYO dopo il balzo di ieri ha chiuso in rosso dello 0,27%. 
    SHANGHAI recupera in corso di seduta dopo essere partita al ribasso.
Si aggira intorno al minimo dal febbraio 2016. Non vanno meglio le cose ad HONG
KONG poco sopra la parità ed è ai minimi dal luglio 2017. 
    Prada cresce dello 0,99% dopo aver perso ieri oltre il 3%.
    SYDNEY, che ieri era una delle poche borse in crescita, oggi è
allineata al trend ribassista. Pesano i titoli finanziari che sono in attesa dei
risultati di un'indagine governativa su pratiche commerciali scorrette e le
società che commerciano in materie prime, che patiscono per la flessione dei
prezzi. 
    SINGAPORE in guadagno. TAIWAN cala dopo aver chiuso in nero
ieri.
    SEUL piatta ma con il segno meno davanti in corso di seduta. 
    
     .
    Per  una panoramica su mercati e notizie in  lingua italiana  con
quotazioni,  grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box
di Eikon  la parola “Pagina Italia” o “Panorama Italia”.
    Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche
su www.twitter.com/reuters_italia
0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below