24 aprile 2009 / 11:15 / 8 anni fa

Borsa Milano sotto i massimi ma meglio di Europa con balzo Eni

MILANO, 24 aprile (Reuters) - La borsa milanese si attesta sotto i massimi di seduta continuando tuttavia a fare meglio delle altre piazze europee a metà giornata grazie all‘effervescenza di un peso massimo come ENI (ENI.MI) che festeggia la trimestrale migliore delle previsioni con un rialzo superiore al 4%.

Intorno alle 13 lo S&P/MIB .SPMIB avanza dell‘1,43% a 18.404 punti e il Mibtel .MIBTEL dell‘1,6%. In Europa il FTSEurofirst 300 sale dello 0,6% e il Dj Stoxx 600 dello 0,6%.

Volumi per 1,485 milardi di euro.

* Nuova seduta in denaro per FIAT FIA.MI (+3%): i broker che si sono affrettati a ritoccare al rialzo il prezzo obiettivo del titolo dopo la trimestrale e gli sviluppi con Chrysler. [ID:nLO725858]

Se si escludono Eni, Fiat e TERNA (TRN.MI) - quest‘ultima sugli scudi dopo la ricca cessione della partecipazione nella controllata brasiliana - il mercato si avvia a chiudere la sua settima settimana di rally riscoprendo temi finora trascurati come FONDIARIA SAI FOSA.MI e optando per “switch” in settori come quello bancario dove UNICREDIT (CRDI.MI) avanza del 2%, mentre INTESA SANPAOLO (ISP.MI) ripiega dello 0,6%.

* In controtendenza, la controllata di Eni SNAM RETE GAS (SRG.MI) aggiorna i minimi dell‘anno dopo che l‘aumento di capitale finalizzato all‘acquisizione di Stogit e di Italgas è stato prezzato a 2,15 euro per azione.

“Sul prezzo dell‘aumento c’è uno sconto abbastanza rilevante ma la notizia esce nel giorno sbagliato perchè oggi l‘attenzione è tutta per Terna”, commenta un trader. “Il titolo resterà sotto pressione per effetto dell‘aumento di capitale; ai minimi di oggi sarebbe stata da comprare prima dell‘aumento di capitale: adesso si aspetta che perda ancora qualcosina”, aggiunge

* Fiacca anche ENEL (ENEI.MI). “Enel soffre perchè anche lei è prossima all‘aumento”, spiega il trader.

* Denaro contenuto su GENERALI (GASI.MI) (+1%), che ha previsto un primo trimestre in utile nonostante rettifiche “significative” sul portafoglio titoli. “E’ interessante che lo abbiano chiarito, è quello che noi ci aspettavamo ma non era così per tutti”, sottolinea un trader.

* Fuori dal listino principale, TISCALI (TIS.MI) balza a a fine mattino del 16,5% dopo un picco oltre +20%: una fonte vicina al dossier ha confermato che l‘Isp starebbe trattando con Carphone, mentre Tiscali si è limitata ad ammettere l‘esistenza di colloqui senza fare nomi.

* Riprende la corsa PIRELLI &C. PECI.MI ma il titolo è intorno ai minimi a metà seduta. “Giocano le ricoperture che premiano i titoli abbandonati se non anche shortati dagli esteri negli ultimi mesi”, spiega un trader. “A questo filone collegherei anche il rialzo di Indesit: c’è una riscoperta dei ciclici”, aggiunge. INDESIT IND.MI balza di oltre l‘8%. Secondo un‘operatrice, “beneficia di una stabilizzazione della domanda come ha ripetuto in un report Banca Akros”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below