31 agosto 2009 / 09:35 / tra 8 anni

Borsa Milano in calo su scia borse Asia, giù banche e Fiat

MILANO, 31 agosto (Reuters) - Piazza Affari a metà mattina prosegue in territorio negativo, in un contesto europeo penalizzato dal calo della borsa cinese e caratterizzato da un‘attività contenuta per la chiusura di Londra.

A Milano i ribassi sono guidati dai bancari dopo una settimana ricca di risultati semestrali che ha visto correre molti titoli del settore.

“I listini in generale sono deboli sulla scia delle borse asiatiche”, commenta un‘operatrice, “mentre a Milano vediamo soprattutto prese di beneficio sui bancari.. con tutto quello che hanno corso di recente è naturale che ci siano dei realizzi. Una volta che tutti hanno dato i risultati il mercato cerca qualche onda nuova da cavalcare”.

Intorno alle 11,15 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede l‘1,03%, il FTSE AllShare .FTITLMS lo 0,96% e il FTSE MidCap .FTITMC l‘1,09%. Volumi per circa 800 milioni di euro.

Il benchmark europeo Dj Stoxx 600 arretra dello 0,4%.

* Nelle ultime posizioni del paniere principale spiccano i bancari, deboli in tutta Europa con un -0,65% del settore .SX7P. UBI (UBI.MI) - che ha annunciato i dati sabato - cede il 3,5%, fanalino di coda dell‘indice. Secondo Citi l‘utile del secondo trimestre è inferiore al consensus e il margine di interesse in calo del 5% su trimestre “è la peggiore performance tra le banche italiane che copriamo”.

Ribassi tra 1,8 e 2,6% per BANCO POPOLARE BAPO.MI, INTESA SANPAOLO (ISP.MI), MPS BMP.MI, POP MILANO PMII.MI.

* Venduta anche FIAT FIA.MI, in calo dell‘1,8% tra titoli auto negativi in tutta Europa (-1,1%).

* Tra i pochi segni positivi del FTSE Mib si distinguono titoli tradizionalmente difensivi come le utility TERNA (TRN.MI), SNAM RETE GAS (SRG.MI) e A2A (A2.MI). Piatta ENI (ENI.MI).

* TISCALI (TIS.MI), reduce dalla fiammata post-semestrale di venerdì, lascia sul campo oltre il 3%.

* Tra i minori MONDO TV (MTV.MI) balza dell‘8% circa dopo che il gruppo ha rivisto al rialzo le stime per l‘utile netto 2009.

* ANTICHI PELLETTIERI AP.MI, in asta di volatilità, non riesce ad aprire e segna un calo teorico di quasi il 17%. La società di revisione non ha espresso un giudizio sui conti del semestre della società. Intanto le azioni della controllante MARIELLA BURANI MBFG.MI sono state sospese dalle negoziazioni a tempo indeterminato. * In asta di volatilità anche RISANAMENTO (RN.MI), con un rialzo teorico di oltre il 17% in attesa del cda, previsto per oggi, su piano di salvataggio e semestrale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below