30 giugno 2009 / 11:33 / 8 anni fa

Borsa Milano prosegue positiva, balzano Banco Popolare, Mps

MILANO, 30 giugno (Reuters) - Piazza Affari si rafforza ulteriormente e performa meglio delle altre borse europee, anche se i volumi rimangono modesti.

Verso le 13 l‘FTSE Mib .FTMIB guadagna lo 0,8%, poco più dell‘FTSE/All Share .FTITLMS e poco meno del FTSE Mid Cap .FTITMC. Volumi sugli 800 milioni di euro.

In Europa marginale rialzo per il DJ Stoxx 600 , in lieve ribasso Ftse .FTSE, Dax .GDAXI e Cac-40 .FCHI. Oltreoceano i futures su Wall Street sono orientati verso l‘alto NDc1DJc1SPc1. “I volumi continuano ad essere bassi ma l‘intonazione si è fatta positiva anche se il petrolio CLc1 è tornato sotto i 72 dollari/barile e toglie carburante alle altre borse in Europa”, dice una trader.

“E’ quasi tutto in mano al trading online e alla speculazione”, fa eco un altro operatore.

“Una piccola svolta potrebbe arrivare nel pomeriggio coi dati americani (fiducia dei consumatori e Pmi di Chicago di giugno attesi rispettivamente alle 16 e alle 15,45) ma per i dati più importanti, quelli sul lavoro, bisognerà aspettare giovedì”, fa notare un terzo.

Il trader ricorda che a Wall Street l‘indice S&P 500 .SPX è vicino all‘importante resistenza dei 937-940 punti: “la rottura di tale livello potrebbe portare ad una decisa salita degli indici di tutto il mondo”, sostiene.

* Exploit, tra banche europee nel complesso positive .SX7P, per BANCO POPOLARE BAPO.MI e MONTE DEI PASCHI (BMPS.MI), promosse stamane da Hsbc a NEUTRAL. La banca ha alzato le stime di Eps 2009 e 2010 per il settore bancario italiano del 7% e del 96% rispettivamente.

Nel comparto cedente INTESA SAN PAOLO (ISP.MI); sempre tonica UNICREDIT (CRDI.MI), reduce dal successo del covered bond che ha raccolto una domanda doppia rispetto all‘offerta.

* Accelerano i titoli legati alle costruzioni come BUZZI UNICEM (BZU.MI) e IMPREGILO IPGI.MI. Quest‘ultima guadagna l‘1,5% sulla notizia di contratti in Libia per un valore complessivo di 360 milioni.

* Fiacca ITALCEMENTI ITAI.MI, dopo il +4,6% di ieri sulla scia dello stop alla fusione con Ciments Francais CMFP.PA. I giornali oggi ipotizzano vie alternative per la galassia di Carlo Pesenti ma tendono ad escludere operazioni finanziarie che implichino esborso di cassa, aumenti di capitale o emissioni obbligazionarie.

* Misti gli editoriali, piatti in Europa .SXMP. A Milano realizzi su MONDADORI (MOED.MI), ben comprata MEDIASET (MS.MI).

* Positivi gli energetici. ENI (ENI.MI) guadagna l‘1% in linea col comparto oil & gas .SXEP, bene anche TENARIS (TENR.MI).

* Sempre volatile FIAT FIA.MI, ora +0,3% in un settore auto .SXAP in lieve calo. Sul fronte Opel, scrive il Financial Times, General Motors GMGMQ.PK sarebbe ora vicina ad un accordo con il gruppo belga RHJ International RHJI.BR e un memorandum of understanding potrebbe essere firmato a giorni.

* Fallisce il tentativo di rimbalzo LOTTOMATICA LTO.MI, dopo due giorni di vendite. Fuori dal paniere poco mossa PRYSMIAN (PRY.MI) dopo l‘exploit di ieri.

* Ancora vendite su PIRELLI RE (PCRE.MI), per cui l‘aumento di capitale partito il 15 giugno si chiuderà venerdì. Ieri la società ha perfezionato la cessione del 20% di Credit Servicing a Dgad International.

* Dimezza il rialzo a +2% TISCALI (TIS.MI). Oggi, giorno dell‘assemblea straordinaria sull‘aumento di capitale, Carephone Warehouse CPW.L ha annunciato l‘approvazione della Ue per rilevare le attività inglesi.

* Balzo dell‘8% per AS ROMA (ASR.MI), per la quale, secondo indiscrezioni stampa, oggi potrebbe essere giorno cruciale.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below