30 marzo 2009 / 14:51 / tra 9 anni

Borsa Milano aumenta perdite, S&P/Mib cede 6% con auto, banche

MILANO, 30 marzo (Reuters) - Piazza Affari accelera verso il basso ai minimi di seduta trascinato da auto e bancari.

Il tono è pesante su tutte le borse continentali e su Wall Street che amplia le perdite a oltre il 3%.

“Banche e auto sono stati i temi dominanti per tutta la giornata”, commenta un trader.

In particolare sugli allunghi negativi dei bancari, che in Europa .SX7P cedono il 7,5% il trader non segnala particolari novità rispetto alla prima parte della seduta.

“Non ci sono storie specifiche” dice il trader riferendosi al forte ribasso di UNICREDIT (CRDI.MI) (-11%) tornato alle negoziazioni dopo essere stato brevemente in asta di volatilità per ecesso di ribasso.

Entra invece in asta di volatilità BANCO POPOLARE BAPO.MI che perde un teorico 13,8% dopo che, nel week-end, la controllata ITALEASE BIL.MI (invariata), ha comunicato i risultati 2008, che hanno visto una perdita di 1,094 miliardi.

In profondo rosso anche INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (-9,5%) e MONTEPASCHI (BMPS.MI) (-8,5%).

Prosegue la forte pressione su FIAT FIA.MI in ribasso del 10% circa. L‘indice milanese S%P/Mib perde 6,3% a 15.313 punti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below