29 giugno 2009 / 09:11 / 8 anni fa

Borsa Milano prosegue piatta, bene Fiat, ancora già Lottomatica

MILANO, 29 giugno (Reuters) - Piazza Affari continua ad oscillare intorno alla parità, più fiacca rispetto alle altre borse europee.

Verso le 11,00 l‘indice Ftse/Mib .FTMIB è piatto come il Ftse/All Share .FTITLMS e gli indici londinese .FTSE, parigino .FCHI e tedesco .GDAXI.

In leggero rialzo il DJ Stoxx 600 , +0,4%. Scambi per 350 milioni di euro.

“I volumi sono bassissimi, sul cash direi inesistenti. Siamo partiti deboli, poi c’è stato un po’ di short sul derivato e gli indici si sono girati ma rimarranno senza una direzione forte almeno fino all‘apertura di Wall Street”, commenta un trader.

“Si scende e si sale senza convinzione in attesa dei dati cruciali sul lavoro Usa (in agenda giovedì, con un giorno d‘anticipo rispetto all‘abituale venerdì a causa dell‘Independence Day)”, fa eco una operatrice.

* A Milano fiacca INTESA SANPAOLO (ISP.MI) mentre si rafforza lievemente UNICREDIT (CRDI.MI), prossima al lancio di un covered bond a 7 anni da almeno 1 miliardo. Leggermente positivo il settore in Europa .SX7P.

Per Unicredit “(il bond) è una buona notizia, dato il momento non avrà problemi per il placement”, commenta la trader.

* Tonica FIAT FIA.MI in controtrend rispetto al comparto auto che cede oltre l‘1% .SXAP. “La società è aperta a possibili emissioni obbligazionarie sia per il retail sia per gli istituzionali”, spiega una trader. Inoltre “le trattative con Opel non paiono definitivamente chiuse”.

* Tra i titoli in evidenza ITALCEMENTI ITAI.MI: il titolo galoppa a +5% sullo stop alla fusione con la controllata Ciments Francais CMFP.PA. “Ci sono movimenti di arbitraggio e ricoperture per la mancata offera residuale sulla francese”, conferma il trader. La società parigina cede il 10%.

* Bene PRYSMIAN (PRY.MI) dopo l‘annuncio delle trattative, ancora in fase preliminare, per una possibile fusione con Draka Holding DRAK.AS. L‘operazione si concretizzerebbe attraverso uno scambio azionario, il titolo guadagna oltre il 3%.

* Ancora vendite su LOTTOMATICA LTO.MI, maglia nera del listino con un -5%. Dal decreto fiscale approvato venerdì si è appreso che verrà presto indetta una gara per la concessione del Gratta e Vinci in scadenza a maggio 2010. Oggi Chevreux ha declassato il titolo a UNDERPERFORM.

“La prospettiva di una gara dovrebbe far bene, specularmente, a SNAI (SNAI.MI) che tra l‘altro nell‘ultima trimestrale aveva fornito numeri brillanti”, commenta un operatore. Il titolo è indicato in rialzo dell‘1,5%.

* Fiacca ENI (ENI.MI), tra le peggiori del paniere oil & gas .SXEP. Il titolo limita comunque le perdite entro l‘1%.

* Calo del 4% circa per PIRELLI RE (PCRE.MI). Secondo voci di stampa circolate nel week end la famiglia Malacalza potrebbe essere interessata a rilevare una quota della società immobiliare. “Questa non è una notizia nuova e peraltro avrebbe impatto positivo sul titolo. Parlerei solo di prese di beneficio”, sminuisce il trader.

* Azzera i guadagni FINMECCANICA SIFI.MI, la cui Ansaldo Energia ha firmato un accordo da 640 milioni in Siria, con la greca Metka MTKr.AT.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below