28 agosto 2009 / 11:38 / tra 8 anni

Borsa Milano conferma rialzi, balza Intesa, attesa dati Usa

MILANO, 28 agosto (Reuters) - Piazza Affari conferma i guadagni della mattinata, attestandosi intorno alla soglia dell‘1,5% di rialzo. Dopo l‘uscita dei risultati, balza Intesa SanPaolo.

“Adesso si guarda oltre Atlantico, ai dati su redditi e consumi privati a luglio delle 14,30 ma soprattutto ai dati finali sulla fiducia dei consumatori americani in arrivo alle 15,55”, dice un trader. Gli operatori, aggiunge il trader, terranno d‘occhio anche i movimenti dei futures di Wall Street, che al momento sembrano preludere a un‘apertura positiva della borsa Usa.

Intorno alle 13,15 l‘indice FTSE Mib .FTMIB, che in mattinata ha rinnovato i massimi 2009 a quota 22.852,25, guadagna l‘1,56%, il FTSE AllShare .FTITLMS dell‘1,24% e il FTSE MidCap .FTITMC è leggermente arretrato a +0,95%.

* Gli indici restano saldamente ancorati ai listini bancari, con INTESA SANPAOLO (ISP.MI) che dopo la pubblicazione dei risultati si rafforza e sfiora il 5% di rialzo ritoccando il massimo dell‘anno a 3,1375 euro, per poi assestarsi sul +3,2%, mentre UBI (UBI.MI), altro istituto atteso alla prova dei conti, supera adesso +2,3%.

Rispetto alla corsa del mattino, che l‘aveva portata su rialzi simili, arretra intorno all‘1% UNICREDIT (CRDI.MI). Anche la banca di piazza Cordusio ha ritoccato in giornata il massimo 2009 a 2,6225 euro.

Si attesta intorno all‘1% anche POP MILANO PMII.MI.

Peggiorano le perdite di MONTEPASCHI (BMPS.MI). Il calo, ora nell‘ordine del 3%, è attribuito dai trader alla debolezza della trimestrale, che suggerisce una sopravvalutazione del titolo dopo i rialzi dei giorni scorsi, e all‘ondata di realizzi che ne è conseguita.

Tra i finanziari, corre a +2% anche MEDIOLANUM MED.MI. A margine del Meeting dell‘amicizia di Rimini, l‘AD Ennio Doris ha osservato che i conti nel terzo trimestre stanno andando bene, sebbene il confronto con il secondo trimestre sarà difficile a causa delle poste straordinarie di quest‘ultimo.

Continua, fuori dal paniere principale, la corsa di BANCA PROFILO (PRO.MI), a +4,8% dopo una trimestrale nuovamente in attivo. Azzerati invece i guadagni di BANCA INTERMOBILIARE (BIM.MI), che cede lo 0,3% a dispetto di una buona semestrale. Sempre più in rosso ITALEASE BIL.MI, ora -6% dopo una semestrale con 160 milioni di euro di perdita.

Si stabilizzano anche le quotazioni dei bancari europei .SX7P, al momento in rialzo dell‘1,3%.

* Continua l‘euforia intorno alle azioni di STM (STM.MI). Il titolo guadagna oltre il 9%, beneficiando, secondo un trader, della presenza di un forte scoperto che fa da moltiplicatore dell‘effetto dell‘aumento di target price da parte di Bank of America.

* Bene anche ITALCEMENTI ITAI.MI, che secondo fonti di mercato beneficia di un aumento di target price da parte di Bank of America e guadagna oltre il 2%. In attivo, a +1,3%, anche BUZZI UNICEM (BZU.MI), CEMENTIR (CEMI.MI) guadagna invece lo 0,8%.

* Allunga anche ATLANTIA (ATL.MI) a +3,3%, sulla scia delle buone indicazioni sull‘outlook del terzo trimestre menzionate dell‘AD Giovanni Castellucci.

* Guadagna l‘1,5% IMPREGILO IPGI.MI, senza mostrare grosse reazioni alla pubblicazione della trimestrale che conferma il target di fine anno.

* Lima leggermente i guadagni FIAT FIA.MI, ora a +0,5%. I trader parlano di un possibile rientro in corsa per l‘acquisto di Opel.

* Solidi gli energetici, con il greggio che si riporta sopra ai 73 dollari al barile. TENARIS (TENR.MI) e SAIPEM (SPMI.MI) guadagnano circa l‘1,5%, ENI (ENI.MI) supera l‘1% mentre annulla i guadagni ENEL (ENEI.MI). Cede lo 0,7% SNAM RETE GAS (SRG.MI) su prese di beneficio.

Gli energetici in Europa salgono dell‘1,1%.

* Tra le small e mid caps, le trimestrali alimentano i guadagni di ISAGRO (IGS.MI), BUONGIORNO BVIT.MI, RICHARD GINORI RG9.MI e LA DORIA (LDO.MI).

* RISANAMENTO (RN.MI) continua a correre a +6% dopo l‘annuncio della riconvocazione del cda per l‘approvazione della semestrale entro il primo settembre, previo accordo con le banche per il piano di salvataggio.

* Perde ora M&C (MACA.MI), a -2% dopo i guadagni della mattinata. Ieri è stata formalizzata la terza Opa, quella di Modena Capitale di Gianpiero Samorì a 14 centesimi per azione.

* SNIA SIAI.MI sospesa a tempo indeterminato dalla borsa dopo aver annunciato con il semestre perdite che azzerano il capitale e la convocazione dell‘assemblea ex art.2447.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below