28 luglio 2009 / 11:27 / tra 8 anni

Borsa Milano in calo con banche e oil, bene Mondadori, lusso

MILANO, 28 luglio (Reuters) - Piazza Affari chiude la mattina in calo, appesantita da banche ed energetici sulla scia dei ribassi di Deutsche Bank (DBKGn.DE) e BP (BP.L).

Pesa anche l‘intonazione negativa dei futures sugli indici Usa SPc1 DJc1 NDc1. Gli indici europei si mostrano comunque un po’ più tonici dell‘Italia.

Intorno alle 13,15 l‘indice FTSE Mib .FTMIB cede lo 0,59%, l‘AllShare .FTITLMS lo 0,6% e il FTSE Mid Cap .FTITMC lo 0,68%. Volumi per 970 milioni di euro circa.

* Spunti al rialzo su GEOX (GEO.MI), che sale di oltre il 3% dopo i dati semestrali e la stima che le vendite 2009 rimarranno sostanzialmente in linea con il 2008.

* Bene anche LUXOTTICA (LUX.MI) che pubblicherà i dati del semestre oggi a mercati chiusi. Il settore del lusso .SXQP sale in Europa dello 0,15%. *In calo le banche sulla scia del -8,5% di Deutsche Bank, che ha annunciato un forte rialzo dell‘utile ma anche un netto aumento degli accantonamenti, segno che la banca si sta preparando a un deciso rallentamento dell‘economia.

“Le banche italiane sono contagiate da Deutsche”, conferma un trader. Tra tutte soffrono, in particolare UNICREDIT (CRDI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI, con cali intorno al 2%; positiva MPS (BMPS.MI). Le banche europee .SX7P scendono dello 0,6%.

* Scende dello 0,9% ENI (ENI.MI) sulla scia di BP (-1,6%) che ha visto un dimezzamento dell‘utile trimestrale.

* Positiva FIAT FIA.MI (+0,9%), molto volatile, tra auto europee in lieve calo SXAP.

* Bene gli editoriali (negativi in Europa). Spicca MONDADORI (MOED.MI) sulle indiscrezioni di Italia Oggi che parlano di possibili nuove iniziative del management per ridurre i costi; il gruppo annuncierà domani i risultati, visti deboli dagli analisti come per i concorrenti. In una nota Mediobanca osserva che Mondadori è l‘unica società editoriale che non ha annunciato finora un piano di taglio di costi, “anche se riteniamo che stia lavorando sodo su questo punto” e “le indiscrezioni stampa sembrano confermarlo”.

* Debole il SOLE24ORE (S24.MI) dopo la semestrale e il piano di tagli annunciati ieri sera, ritraccia l‘ESPRESSO ESPI.MI (-3%). Secondo Kepler, che conferma il rating “reduce” con target a 0,72 euro, il recente rally alimentato dal piano di riduzione dei costi da 140 milioni “non è sostenibile”.

* Tra i titoli più piccoli SAFILO (SFLG.MI) torna a trattare con un calo di oltre l‘8% dopo che ieri è stata comunicata l‘interruzione delle trattative con i fondi di private equity: per un eventuale ingresso non è stata presentata alcuna offerta.

* RISANAMENTO (RN.MI) entra ed esce dall‘asta di volatilità; al momento segna un progresso teorico del 19% dopo che ieri sera il Cda ha approvato il piano di salvataggio delle banche creditrici. Nel settore bene PIRELLI RE (PCRE.MI) che oggi annuncia i risultati.

* In rialzo del 4,4% a 5,21 euro MIRATO MIRT.MI dopo che i soci di controllo hanno lanciato un‘Opa sul gruppo di prodotti cosmetici e per la casa al prezzo di 5,25 euro ad azione.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below