28 agosto 2008 / 07:33 / tra 9 anni

Borsa Milano corre dopo Pil Usa, Intesa Sanpaolo trascina banche

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia una seduta in deciso rialzo, spinta dai risultati di INTESA SANPAOLO e dal dato sul Pil Usa nel secondo trimestre, superiore alle attese.

<p>Immagine d'archivio dell'ingresso della borsa di Milano. REUTERS/Daniele La Monaca</p>

In chiusura, l‘indice S&P/Mib ha guadagnato il 2,39%, il Mibtel il 2,03% e l‘AllStar lo 0,9%. Scambi per un controvalore pari a circa 2,9 miliardi.

Un dealer dice che lo scenario di recessione negli Stati Uniti aveva poca credibilità e rimarca “l‘importanza dell‘attenuazione dell‘inflazione”. Da questo punto di vista, aggiunge, “se l‘uragano (Gustav) non farà danni, il petrolio potrebbe tornare a ritracciare, dando ulteriore sostegno al mercato”, ma “per cambiare direzione serviranno altri dati”.

Davide Pasquali, presidente di Pharus Sicav e gestore del comparto Pharus Market Neutral, aggiunge che “la situazione economica mondiale non è disastrosa come dicono le cassandre”, mettendo l‘accento sulla benzina assicurata da Russia, Cina, Brasile, India e Messico.

Pasquali, però, non vede una ripresa rapida delle borse, perché il credit crunch ha innescato “un fattore tecnico: le banche hanno chiesto ai clienti, soprattutto hedge, di rientrare dagli investimenti a leva”, provocando “un eccesso di vendite”.

Questo fattore tecnico, secondo il gestore di Pharus, non è ancora venuto meno, sebbene “i prezzi siano scontatissimi, come dimostrano i takeover realizzati con premi dell‘80-100%”. Dunque, pur in assenza di una recessione negli Usa, “le borse stenteranno a riprendersi”.

* Le banche hanno vissuto una giornata da protagoniste, con un rally che ha preso le mosse dai risultati di Credit Agricole e di INTESA SANPAOLO, balzata del 6,25%, con scambi per 123 milioni di pezzi, contro una media di 68,689 milioni. La semestrale è stata accolta positivamente dal mercato: Deutsche Bank parla di “crescita dovuta a ricavi migliori” delle attese; Cazenove, che conferma le stime 2008 e 2009, sottolinea l‘attrattività del gruppo guidato da Corrado Passera rispetto al settore; Keefe Bruyette & Woods evidenzia che l‘utile netto è stata superiore alle aspettative.

* Intesa ha messo il turbo alle concorrenti: UNICREDIT +3,56%, POP MILANO +3,73%, UBI +3,89%, BANCO POP +4,15%, MEDIOLANUM +3,5%, MPS +3,83% e MEDIOBANCA +2,51%.

* I conti del semestre sono stati alla base anche della discreta performance di IMPREGILO: +2,24%.

* Il rafforzamento del dollaro dopo il dato sul Pil Usa si è tradotto in acquisti sui titoli maggiormente sensibili ai cambi e all‘andamento dei consumi al di là dell‘Atlantico: LUXOTTICA +4,12%, GEOX +3,81%, STM +2,97% e BULGARI +3,25%. Quest‘ultima, sottolinea un dealer, “ha beneficiato della semestrale di Tiffany”: il produttore di gioielli, infatti, ha alzato l‘outlook sul 2008.

* Complessivamente bene, sulla scia del dato sul Pil Usa, i comparti ciclici. I cementieri, in particolare: BUZZI UNICEM +3,29% e ITALCEMENTI +4,31%.

* FIAT, frenata per buona parte della seduta dal taglio delle stime sulle vendite 2009 varato da Toyota, ha accelerato nel finale: +2,09%. Secondo Paquali di Pharus, il settore automotive “sarà il primo a riprendersi, con Fiat in testa”: il Lingotto, infatti, sostiene il gestore, “è scontatissimo” rispetto ai fondamentali.

* Unici titoli negativi dello S&P/Mib, a parte la difensiva TERNA (-0,94%), PIRELLI (-2,06%), colpita dai realizzi dopo il rally di ieri, e SEAT (-1,29%).

* IMMSI ha guadagnato il 12,49% dopo aver annunciato, oltre alla semestrale, che l‘investimento massimo in Alitalia sarà di 150 milioni.

* EDISON è balzata del 4,81%, con scambi pari a oltre il doppio della media. Un dealer parla di titolo sacrificato nelle ultime settimane. L‘AD della Carlo Tassara ha acquistato titoli per un milione.

* Fra le small cap, TAS, già in evidenza ieri, è rimasta sospesa per l‘intera seduta: nel comunicato sulla semestrale, il gruppo ha inserito una postilla per dire “di non avere informazioni che spieghino l‘andamento del titolo”.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below