27 luglio 2009 / 11:29 / 8 anni fa

Borsa Milano intorno a massimi in attesa Dow, bene petroliferi

MILANO, 27 luglio (Reuters) - La borsa di Milano ritorna verso i massimi a metà seduta, sostenuta da un maggiore ottimismo sul fronte della ripresa dell‘economia.

Il mercato sembra aver ripreso il rally della scorsa settimana anche se si attende conferma da Wall Street, che per ora dà indicazioni moderatamente positive. Il future sul Dow Jones sale dello 0,12%.

Alle 12,45 l‘indice FTSE Mib .FTMIB +1,38%, All Share .FTITLMS +1,39%, FTSE Mid Cap .FTITMC +1,25%.

* Su RISANAMENTO (RN.MI) la borsa ha annunciato la sospensione in attesa di una nota (attesa a mercato chiuso). Si prevede quindi che venga annunciato il piano già delineato dai giornali nel fine settimana. Il titolo segna un prezzo teorico in rialzo del +10,7% mentre si attende il cda oggi pomeriggio.

* BANCARI contrastati, con l‘indice del settore in Europa che sale dell‘1,2% .SX7P. Le notizie di stampa su un accordo per Risanamento (RN.MI) hanno un impatto moderato sulle banche, dicono i dealer. “Parlare di benefici per i titoli delle banche coinvolte mi sembra un po’ prematuro, anche se Risanamento, se ben gestita, ha buone probabilità di riprendersi”, dice una analista. “Anche se venisse annunciato l‘accordo di cui si parla sui giornali gli istituti rimangono comunque esposti con un prestito convertendo. Certo è meglio dell‘ipotesi di fallimento, che avrebbe portato conseguenze peggiori”. Secondo la stampa, l‘intesa prevede un aumento da 150 milioni e un prestito da 350 milioni. Luigi Zunino uscirebbe dal Cda.

Debole MPS (BMPS.MI), POP MILANO PMII.MI +0,3%, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) stabile. Pesa il downgrade di Citigroup. Il mercato valuta per Intesa l‘ipotesi di cessione di Intesa Vita ai valori indicati dalla stampa nel fine settimana, pari a 710 milioni. BANCO POPOLARE BAPO.MI +1,6%, in calo dai massimi. UNICREDIT (CRDI.MI) conserva il +2,4%.

* Bene i titoli legati al greggio con l‘indice del settore in Europa .SXEP che sale dell‘1,4%. SARAS (SRS.MI) guadagna oltre il 4% dopo l‘upgrade di Morgan Stanley a “overweight”. Ben intonati i big come ENEL (ENEI.MI), ENI (ENI.MI), SAIPEM (SPMI.MI), TENARIS (TENR.MI) con aumenti superiori al 2%.

* AEDES (AEDI.MI), oggi primo giorno dell‘aumento di capitale, segna un teorico in rialzo dell‘85%.

* FIAT FIA.MI scivola (-0,65%) ma fa decisamente meglio del -1,45% del settore .SXAP in Europa. Qualche incertezza sull‘andamento del mercato dell‘auto a luglio.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) sale dello 0,6% (Stoxx di settore +0,36%), dopo che la stampa ha parlato di un nuovo capitolo nella vicenda argentina, non a favore del gruppo italiano. Secondo il Corriere la Secretaria de Comunicaciones, su richiesta dell‘antitrust argentino, ha detto che la presenza di Telefonica (TEF.MC) in Telecom è contraria alle norme del settore in Argentina. E’ quindi necessario “ricorrere ai mezzi legali” per evitare legami tra Telecom Italia e Telefonica. Secondo la stampa spagnola l‘antitrust dovrebbe pronunciarsi in tempi stretti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below