25 settembre 2009 / 11:06 / 8 anni fa

Borsa Milano migliora, aiutano petroliferi, Unicredit

MILANO, 25 settembre (Reuters) - Borsa Milano migliora a fine mattinata e si porta sui massimi di seduta, sostenuta dall‘accelerazione di alcuni bancari, come Unicredit, ed energetici.

Secondo un analista tecnico la tendenza rimane neutrale, con “gli operatori che rimangono in attesa dei dati Usa del pomeriggio”. In agenda nuovi ordinativi, beni durevoli di agosto, il dato finale sulla fiducia consumatori dell‘Università del Michigan a settembre, i nuovi cantieri e i permessi per la costruzione di nuove case in agosto.

Secondo un trader “ci sono pochissime idee, gli operatori stanno alla finestra in attesa delle decisioni del G20 ed eventuali impatti sui mercati e sull‘economia”.

Intorno alle 13 l‘indice FTSE Mib .FTMIB e l‘All Share .FTITLMS salgono entrambi dello 0,48%, mentre il Mid Cap .FTITMC cede lo 0,19%. Volumi per 2,8 miliardi di euro. Wall Street attesa in leggero rialzo NDc1 DJc1 SPc1.

* In vetta al paniere principale SAIPEM (SPMI.MI), favorita dal miglioramento del target price di oltre il 30% da parte di Goldman Sachs a 32 euro.

* Denaro anche su ENI (ENI.MI), in linea con lo stoxx .SXEP, il migliore in Europa.

* Estendono il passo anche TELECOM ITALIA (TLIT.MI), FIAT FIA.MI.

* Pesante anche oggi STM (STM.MI). Ubs ha ritoccato il target price al rialzo a 5 da 4,6, inferiore alle quotazioni attuali, e ha confermato “sell”. Un trader parla di realizzi dopo che nell‘ultimo mese è salito del 21% circa. Il titolo fa leggermente peggio dello stoxx .SX8P.

* GEMINA GEMI.MI brilla in un mercato che sembra apprezzare l‘ipotesi stampa di un aumento di capitale da parte del socio di riferimento Investimenti & Infrastrutture.

* SEAT PGIT.MI peggiora e cede oltre il 2%. Oggi alcuni report degli analisti riferiscono dell‘incontro dell‘AD, Alberto Cappellini, con gli investitori ieri. Il numero uno del gruppo avrebbe definito il target Ebitda 2010 di circa 500 milioni “challenging”.

* Estende le perdite inziali SNAI (SNAI.MI) sulla notizia che il bookmaker inglese Stanleybet ha deciso di avviare un‘azione di risarcimento contro la società italiana, sia in sede penale che civile, per oltre 50 milioni di euro.

* BANCA GENERALI (BGN.MI) perde l‘1,6%. Banca Akros ha ridotto la raccomandazione ad “accumulate” da “buy” essendosi avvicinato al target price di 9 euro, spiega il broker.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below