24 giugno 2009 / 15:53 / tra 8 anni

Borsa Milano chiude in rialzo del 3%, rimbalza Mediolanum

MILANO, 24 giugno (Reuters) - Seduta all‘insegna di un deciso rialzo per Piazza Affari e le altre borse europee. Dopo una mattinata positiva, ma dominata da una prudente attesa per le decisioni di stasera della Fed, nel pomeriggio i listini hanno preso slancio sulla scia degli ordini di beni durevoli Usa.

“Dal punto di vista macro negli Usa il dato sugli ordini di beni durevoli, molto buono e superiore alle attese, ha più che compensato il dato non brillante sulle vendite di case nuove e ha dato impulso a un mercato già orientato meno peggio rispetto ai giorni scorsi”, commenta un‘operatrice.

“Indicazioni incoraggianti sul fronte societario erano arrivate già ieri sera con i risultati di Oracle ORCL.O, a cui oggi si sono aggiunti quelli di Monsanto (MON.N), entrambi sopra le stime. Le commodities poi rimbalzano e questo aiuta ulteriormente”, aggiunge.

A livello italiano i trader sottolineano in particolare alcuni forti rialzi di titoli venduti nei giorni scorsi.

Il Ftse/Mib .FTMIB chiude in progresso del 3,12%, il Ftse/All Share .FTITLMS del 3,01% e il Ftse/Mid Cap .FTITMC del 2,53%.

Volumi nel finale per circa 2,1 miliardi di euro.

Il benchmark europeo DJ Stoxx 600 sale del 2,4% e gli indici Usa viaggiano tra +1 e +2%..

* In testa al paniere principale brilla MEDIOLANUM MED.MI con un progresso vicino all‘8%. “Il titolo ha avuto due sessioni una peggio dell‘altra e adesso sta recuperando i livelli di venerdì”, osserva un‘operatrice.

* Ben comprate TENARIS (TENR.MI) (+7%) e SAIPEM (SPMI.MI) (+6%), entrambe reduci da recenti forti ribassi. Per Saipem è arrivato anche l‘annuncio di nuovi contratti per 600 milioni di dollari.

* Sale anche A2A (A2.MI), in rialzo del 4,8%. Un trader cita uno studio di un broker che indica un miglioramento della tendenza della domanda di elettricità in Italia durante giugno.

* Tra i bancari, tonici in tutta Europa (+4% circa l‘indice settoriale .SX7P) rimbalza UNICREDIT (CRDI.MI) con +5,5%.

* FIAT FIA.MI avanza del 2,9% ma sottoperforma il comparto europeo .SXAP, che sale del 4,5%.

* Pochi segni negativi nel paniere principale tra cui il peggiore è quello di SNAM RETE GAS (SRG.MI), -0,7%.

* Fuori dell‘indice Ftse/Mib ESPRESSO ESPI.MI guadagna oltre l‘8% tra media europei .SXMP in progresso dell‘1,5%. Il gruppo ha annunciato di aver dato mandato ai legali perché valutino eventuali azioni civili e penali a tutela della società dopo le dichiarazioni rilasciate dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che nelle scorse settimane ha parlato di un progetto eversivo nei suoi confronti. La controllante CIR (CIRX.MI) mette a segno un +5,7%.

* Tra i minori tonica SAFILO (SFLG.MI) (+6,4%) che ha chiesto alle banche una proroga per rispettare i covenant finanziari, mentre proseguono le trattative per l‘ingresso di un socio.

* Nuovo sprint di RATTI (RATI.MI), tornata sotto i riflettori da quando si parla di un interesse della famiglia Marzotto. * Ancora vendite su AS ROMA (ASR.MI), in ribasso di oltre l‘11%, con alcuni giornali che danno ormai per sfumata la cessione alla cordata Fioranelli.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below