24 aprile 2009 / 16:00 / 8 anni fa

Borsa Milano netto rialzo su massimi, brillano Fondiaria, Eni

MILANO, 24 aprile (Reuters) - La borsa di Milano chiude in deciso rialzo, non lontano dai massimi, con le altre piazze europee e sulla scia di Wall Street.

I dati sulle vendite di case negli Stati Uniti, superiori alle attese e che suggeriscono una stabilizzazione del mercato, aiutano le borse.

Sul listino milanese il mercato guarda a una prosecuzione del rally e comincia ad acquistare titoli diversi dai bancari, protagonisti della ripresa dopo le forti vendite legate alla crisi finanziaria.

S&P/MIB .SPMIB chiude in rialzo del 2,8% e il Mibtel .MIBTEL del 2,9%. Volumi per 2,8 milardi di euro.

* ENI (ENI.MI) in rialzo del 5% dopo i risultati che evidenziano un utile in netto calo, ma superiore alle previsioni degli analisti.

* Nuova seduta in denaro per FIAT FIA.MI (+3,8%) in un mercato ottimista sull‘esito delle trattative per l‘acquisizione della statunitense Chrysler.

* Bene anche TERNA (TRN.MI) (+4,8%) dopo la cessione della partecipazione nella controllata brasiliana.

* FONDIARIA SAI FOSA.MI in rialzo di oltre il 9%, con i trader che parlano di titolo sottovalutato.

* Tra i bancari UNICREDIT (CRDI.MI) avanza dell‘1,8%, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) del 2%.

* Recupera SNAM RETE GAS (SRG.MI) (+1,9%) dopo i minimi nel terreno negativo sulla notizia dell‘aumento di capitale finalizzato all‘acquisizione di Stogit e di Italgas prezzato a 2,15 euro per azione. “Il titolo resterà sotto pressione per effetto dell‘aumento di capitale; ai minimi di oggi sarebbe stata da comprare prima dell‘aumento di capitale: adesso si aspetta che perda ancora qualcosina”, aggiunge.

* TISCALI (TIS.MI) balza del 25% dopo le notizie che parlano di trattative con la britannica Carphone. La società ha ammesso l‘esistenza di colloqui senza fare nomi ma una fonte vicina al dossier conferma che i colloqui sono con Carphone.

* Riprende la corsa PIRELLI &C. PECI.MI, considerata sottovalutata dopo i risultati del trimestre che hanno migliorato le attese sulle prospettive del gruppo.

* Tra gli industriali balzo di INDESIT IND.MI, grazie a previsioni migliori sull‘andamento della domanda.

* GABETTI (GABI.MI) in rialzo di oltre il 10% dopo la firma dell‘accordo sul debito.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below