23 giugno 2009 / 09:01 / 8 anni fa

Borsa Milano incerta, bene Ubi e Luxottica, giù Stm ed Eni

MILANO, 23 giugno (Reuters) - Seduta volatile in Piazza Affari, ora in modesto rialzo dopo qualche altalena, tra borse europee ugualmente incerte dopo i forti ribassi di ieri.

Intorno alle 11 il Ftse/Mib .FTMIB guadagna lo 0,3%, il Ftse/All Share .FTITLMS lo 0,15%, Ftse/Mid Cap .FTITMC -0,24%. Il benchmark europeo DJ Stoxx 600 perde lo 0,14%. Volumi intorno a 860 milioni di euro.

* In luce LUXOTTICA (LUX.MI) (+3%) dopo che Banc of America-Merrill ha aggiunto il titolo alla “Europe 1 focus list”, sottolineando che il gruppo emergerà come forza ancora più dominante nel suo settore dopo il 2009.

* Miste e molto volatilti le banche, tra le quali spicca il +3% di UBI (UBI.MI), per la quale, secondo un trader, “sono in corso degli arbitraggi con i diritti” dell‘Ops sul bond convertibile UBI_r.MI (teorico +16%), negoziabili da ieri fino al 3 luglio. Forti anche MPS (BMPS.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI, mentre restano più in sordina UNICREDIT (CRDI.MI) e INTESA SP (ISP.MI) tra banche europee in calo dello 0,4% .SX7P.

* Forte accelerazione di BUZZI (BZU.MI) (+3,8%) che recupera le perdite di ieri, positiva anche ITALCEMENTI ITAI.MI ugualmente sotto pressione nella scorsa seduta. Il settore in Europa è in lieve rialzo .SXOP.

* Passa in positivo FIAT FIA.MI dopo una lunga sosta in deciso calo, sulla scia del miglioramento del comparto europeo .SXAP. Il titolo ha imboccato un movimento di ritracciamento da quando l‘11 giugno scorso ha sfiorato, senza romperla, la resistenza degli 8 euro.

* Scende PIRELLI PECI.MI, in linea con altri gruppi del settore.

* Tra i segni più AUTOGRILL (AGL.MI), su cui Centrobanca ha avviato la copertura con “undervalued” e target a 7,3 euro, e PARMALAT (PLT.MI).

* Accelera ENEL (ENEI.MI), mentre ENI (ENI.MI) (-1%) peggiora con il comparto oil europeo sulla scia del nuovo indebolimento del greggio, sotto i 67 dollari il barile.

* Pesante STM (STM.MI) che cede il 5% circa dopo che Le Figaro ha scritto che Areva potrebbe cedere la sua partecipazione, pari all‘11%.

* TISCALI (TIS.MI) in asta di volatilità con un teorico -16% all‘indomani della decisione del cda di prezzare a 1 centesimo per azione un primo aumento di capitale da 190 milioni e di procedere ad un raggruppamento azionario nel rapporto di 1 azione ogni 10.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below