23 ottobre 2008 / 11:26 / 9 anni fa

Borsa Milano cede quasi 3%, brilla Lottomatica

MILANO, 23 ottobre (Reuters) - Borsa Milano chiude la mattinata vicina ai minimi di seduta con diverse bluechip sospese al ribasso.

Tutti i mercati sono vittime dell‘incertezza delle prospettive di finanza ed economia sui prossimi mesi, ripetono dalle sale operative. Un‘incertezza che continua a pesare sui titoli finanziari ma si affaccia con prepotenza anche sugli industriali, come dimostra l‘andamento in borsa delle auto e le dichiarazioni sull‘outlook di Fiat.

Intorno alle 13 l‘S&P/Mib .SPMIB cede il 2,74%, il Mibtel .MIBTEL il 2,57%. AllStar .ALLST -2,71%. Volumi intorno a 1 miliardo di euro. Wall Street attesa negativa, i futures segnano ribassi inferiori al punto percentuale NDZ8 DJZ8 SPZ8.

* Pesanti FINMECCANICA SIFI.MI, sospesa al ribasso, SAIPEM (SPMI.MI), PRYSMIAN (PRY.MI), TENARIS (TENR.MI). Su diversi titoli in deciso ribasso, spiega un operatore, si scatenano anche le vendite da parte degli hedge fund, pressati dalle richieste di riscatti, dice un operatore.

Su Tenaris pesa inoltre l‘esposizione sull‘Argentina dove il titolo è anche quotati.

* FIAT FIA.MI perde oltre il 5% contro uno stoxx .SXAP in ribasso del 7%, il peggiore in Europa. Il titolo sconta la scarsa visibilità sul 2009 dopo il Cda della notte italiana sui risultati trimestrali. “Non dimentichiamoci che non sono ammesse le vendite allo scoperto... Non ci sono prospettive, di fatto Fiat non è in grado di dare stime sul 2009”, spiega l‘operatore.

* Pesanti i bancari e assicurativi come in Europa .SX7P SXIP. UNICREDIT (CRDI.MI) cede il 5% circa a 1,9 euro. La Libia ha precisato di essere al 4,9% del capitale e di non eslcudere ulteriori acquisti di quote della banca italiana in futuro. Nel settore in controtendenza FONSAI FOSA.MI.

* Venduti i titoli legati al petrolio, su cui continua a pesare il calo del greggio con i derivati ben sotto i 70 dollari al barile, nonostante quanche tentativo di rimbalzo. ENI (ENI.MI) è in calo di oltre l‘1%, lo stoxx .SXEP del 3,6%.

* Si indebolisce PARMALAT (PLT.MI), che due giorni fa aveva lasciato sul campo il 20% dopo la sconfitta legale contro Citigroup.

* Denaro anche su LOTTOMATICA LTO.MI. “Quello delle scommesse sembra che sia l‘unico settore che tira in questo momento”, spiega un trader. Volumi comunque sottili, mentre viene venduta (SNAI.MI).

* Denaro sui titoli delle società aeroportuali, come GEMINA GEMI.MI, per Adr, AEROPORTO DI FIRENZE AFI.MI e SAT SATGG.MI, mentre si indebolisce SAVE (SAVE.MI) Due giorni fa è stato pubblicato in Gazzetta il decreto che prevede un aumento delle tariffe aeroportuali per il 2008.

* SNIA SIAI.MI cede quasil il 6% dopo la revisione al ribasso di alcuni target al 2008.

* MARIELLA BURANI FG MBFG.MI perde il 17% circa dopo che ieri si è conclusa con successo l‘Opa parziale da parte della famiglia di controllo. Cazenove ha ridotto il giudizio a “underperform” per ragioni di valutazioni.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below