23 settembre 2009 / 11:20 / tra 8 anni

Borsa Milano prosegue in rialzo con finanziari, deboli utility

MILANO, 23 settembre (Reuters) - La borsa di Milano chiude la mattinata, confermando l‘intonazione positiva della prima parte della seduta, sostenuta da un movimento di recupero che interessa in particolare i finanziari.

Piazza Affari “dava idea che volesse attaccare i nuovi massimi, puntando a 23.300 ma ha mollato leggermente. C’è molta liquidità sul mercato ma siamo su livelli estremamente molto tirati quindi c’è prudenza”, commenta un operatore.

Alle 13 l‘indice FTSE Mib .FTMIB avanza dello 0,7%, l‘Allshare .FTITLMS dello 0,64%. FTSE Midcap .FTITMC in rialzo dello 0,2%. Volumi per circa 3,3 miliardi di euro. Wall Street attesa poco mossa NDc1 DJc1 SPc1.

* Tra i primi titoli in denaro nel paniere principale UNICREDIT (CRDI.MI), in un mercato che riflette meglio sulle conseguenze di un eventuale aumento di capitale, seguito da MEDIOLANUM MED.MI, INTESA SANPAOLO (ISP.MI), UNIPOL (UNPI.MI), GENERALI (GASI.MI), ALLEANZA ALZI.MI. Bancari e assicurativi sono positivi anche in Europa .SX7P .SXIP. “C’è un forte interesse sul settore già da ieri. E’ un po’ di rotazione”, spiega un operatore.

* Venduta SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI. Un trader cita il crollo in borsa di oltre il 12% del concorrente britannico Yell Group YELL.L che ha annunciato l‘intenzione di procedere a un aumento di capitale di almeno 500 milioni di sterline.

* Realizzi su alcuni titoli come AUTOGRILL (AGL.MI), TELECOM ITALIA (TLIT.MI), LUXOTTICA (LUX.MI), dice un trader.

* Va giù anche FIAT FIA.MI, interessata da acquisti di recente, in linea con gli altri titoli dello stoxx .SXAP, il peggiore al momento.

* Deboli le utility, come A2A (A2.MI), IRIDE IRD.MI, HERA (HRA.MI). E’ di ieri la notizia che l‘Agenzia delle Entrate potrà chiedere alle utility, diventate spa nel periodo ‘96-99 e che hanno usufruito di aiuti di Stato, nuovi accertamenti per una corretta determinazione della base imponibile che potrebbero determinare un aggravio per i bilanci di queste società.

* SAFILO (SFLG.MI) sempre ben comprata va in asta di volatilità, mentre arretra MARCOLIN MLC.MI. Sul mercato ci sono attese di novità per Safilo, in particolare di una possibile operazione strategica che coinvolga le due società di occhialeria dopo che è emerso che Della Valle, azionista di Marcolin, detiene il 2% circa di Safilo.

* Prende il volo COIN GCN.MI che ha annunciato un utile netto nel semestre più che raddoppiato e vendite in agosto e a inizio di settembre che confermano il trend positivo.

* CERAMICHE RICCHETTI (RICC.MI) in asta di volatilità per eccesso di rialzo. E’ di oggi la notizia della scomparsa del presidente e AD Oscar Zannoni.

* Brilla BIANCAMANO (BIAN.MI) che ha annunciato di aver vinto la gara per un contratto triennale in Basilicata da 11 milioni di euro.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below