23 giugno 2009 / 11:05 / 8 anni fa

Borsa Milano piatta, forti Prysmian e Buzzi, Tiscali -11%

MILANO, 23 giugno (Reuters) - Dopo una mattinata volatile, Piazza Affari si muove poco mossa come le altre borse europee in attesa di spunti da Wall Street.

I futures sugli indici Usa SPc1 DJc1 NDc1 sono positivi.

“C’è stato uno storno tecnico e ora sembriamo impostati per un recupero, ma nel medio termine non cambia nulla, restiamo sempre all‘interno del solito range”, dice un analista secondo cui, dopo che ieri sono prevalsi i timori sulla capacità di ripresa dell‘economia golbale, “oggi ci sono segni di stabilizzazione del mercato”.

Intorno alle 12,55 il Ftse/Mib .FTMIB guadagna lo 0,11%, il Ftse/All Share .FTITLMS cede lo 0,03%, Ftse/Mid Cap .FTITMC -0,43%. Il benchmark europeo DJ Stoxx 600 perde lo 0,1%. Volumi intorno a 1,2 miliardi di euro.

* Balza in avanti PRYSMIAN (PRY.MI) (+4,3%) dopo l‘annuncio di tre contratti in Olanda e Germania da oltre 20 milioni.

* Insiste il denaro su LUXOTTICA (LUX.MI) (+3,4%) dopo che Banc of America-Merrill ha aggiunto il titolo alla “Europe 1 focus list”, sottolineando che il gruppo emergerà come forza ancora più dominante nel suo settore dopo il 2009.

* Tra banche contrastate e piuttosto volatili, si conferma il primato di UBI (UBI.MI), in rialzo del 4,3%; secondo un trader, “sono in corso degli arbitraggi con i diritti” dell‘Ops sul bond convertibile UBI_r.MI (+6%), negoziabili da ieri fino al 3 luglio. Un altro trader parla solo di recupero dopo che ieri il titolo aveva perso il 4%.

Tonica MPS (BMPS.MI), si muovono tra denaro e lettera UNICREDIT (CRDI.MI), INTESA SP (ISP.MI) e MEDIOBANCA (MDBI.MI) tra banche europee in calo dello 0,5% .SX7P.

* Accelera ancora BUZZI (BZU.MI) (+4,85%) che recupera le perdite di ieri e gode, secondo un analista, di una buona impostazione tecnica. “Una chiusura sopra 9,9 euro sarebbe un segnale per un deciso ulteriore allungo”, dice. Buon rialzo anche per ITALCEMENTI ITAI.MI ugualmente sotto pressione nella scorsa seduta. Il settore in Europa è in lieve rialzo .SXOP.

* Lieve calo per FIAT FIA.MI dopo una serie di alti e bassi tra auto europee in netto miglioramento .SXAP (+1%). Il titolo ha imboccato un movimento di ritracciamento da quando l‘11 giugno scorso ha sfiorato, senza romperla, la resistenza degli 8 euro.

* Azzera le perdite PIRELLI PECI.MI, si raffredda AUTOGRILL (AGL.MI) (su cui Centrobanca ha avviato la copertura con “undervalued” e target a 7,3 euro) mentre resta ben comprata PARMALAT (PLT.MI).

* Bene ENEL (ENEI.MI), mentre ENI (ENI.MI) resta debole con il greggio intorno ai 67 dollari il barile.

* Sempre pesante STM (STM.MI) che cede il 4% circa dopo che Le Figaro ha scritto che la big del nucleare francese Areva potrebbe cedere la sua partecipazione, pari all‘11%.

* TISCALI (TIS.MI) tratta a 0,2955 euro pari a un calo dell‘11% all‘indomani della decisione del cda di prezzare a 1 centesimo per azione un primo aumento di capitale da 190 milioni e di procedere ad un raggruppamento azionario nel rapporto di 1 azione ogni 10.

* Netto calo per AS ROMA (ASR.MI) dopo il recente rally mentre sembra sempre meno probabile, secondo le indiscrezioni stampa, la cessione alla cordata guidata da Fioranelli.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below