22 agosto 2008 / 11:38 / 9 anni fa

Borsa Milano azzera guadagni, pesa energia, bene banche e Fiat

MILANO, 22 agosto (Reuters) - Piazza Affari arriva al giro di boa vanificando il timido rialzo con cui ha aperto una seduta caratterizzata dal riscatto di banche, Telecom e Fiat, ma anche dalla debolezza degli energetici.

A Milano, così come nel resto d‘Europa, continua a prevalere l‘incertezza, segnalano dalle sale operative.

Attorno alle 13,20 l‘indice S&P/Mib .SPMIB brucia i guadagni e scambia in calo dello 0,02 a 27.753 punti, sui minimi di seduta. Il Mibtel .MIBTEL è invariato, mentre l‘AllStars .ALLST segna un marginale +0,17%. Volumi molto sottili per circa 950 milioni di euro.

* In recupero le banche, che esercitano un peso notevole sul listino milanese. Assumono dimensioni particolarmente significative i rialzi di MEDIOLANUM MED.MI (+3,44%), POP MILANO .PMII (+1,96%) e MEDIOBANCA (+1,44%) (MDBI.MI). Governance. Il DJ Stoxx settoriale progredisce dell‘1,36%.

* Voci fuori dal coro MONTE PASCHI (BMPS.MI) (-0,52%) e BANCO POPOLARE BAPO.MI -0,69%), che vira in rosso dopo un inizio promettente in scia alla promozione a “equal weight” da “underweight” di Lehman Brothers.

* Azzera i guadagni INTESA SANPAOLO (ISP.MI), mentre UNICREDIT (CRDI.MI) resiste sopra la parità (+0,57%).

* Gli energetici interrompono la serie positiva e prendono la via del ribasso, colpiti dalle prese di beneficio. Particolarmente bersagliata TENARIS (TENR.MI) (-3,24%), tra le large cap una delle più gettonate da inizio anno. Fiacchi i big petroliferi ENI (ENI.MI) (-1,15%) e SAIPEM (SPMI.MI) (-1%).

* Le ricoperture non risparmiano nemmeno STM (STM.MI) (-0,42%).

* Consolida il rimbalzo FIAT FIA.MI, che interrompe la serie negativa scattata il 20 agosto sulla scia del downgrade di Merrill Lynch. Dopo aver bruciato circa l‘11% del valore in due sedute, il titolo oggi guadagna il 2,6% a 10,41 euro, battendo il settore europeo .SXAP (+1,4%). Volumi sostenuti pari a due terzi della media giornaliera. L‘ondata di coperture offusca il parere poco lusinghiero di Commerzbank, che ha avviato la copertura con “reduce” e prezzo obiettivo di 9,7 euro, un livello che il Lingotto non vede da metà luglio.

* Ennesima seduta all‘insegna della votalità per SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI, tra media nel complesso positivi, ad esclusione di MEDIASET (MS.MI) (-0,6%). Il titolo della società di elenchi telefonici taglia il traguardo di metà seduta al comando dell‘S&P/Mib forte di un progresso del 5,12%.

* Ben intonata TELECOM ITALIA (TLIT.MI), ma sotto i massimi di seduta a 1,088 euro. Il titolo, che ha perso circa metà del valore da inizio anno, sale dello 0,47% a 1,07 euro tra volumi contenuti e in sintonia con il settore europeo .SXKP (+0,62%).

* Recupera terreno il lusso, favorito dal momentaneo rafforzamento del dollaro sull‘euro. LUXOTTICA (LUX.MI) e BULGARI BULG.MI avanzano dell‘1,91% e 1,52% rispettivamente. GEOX (GEO.MI) sale dello 0,8%.

* Richiesti i cementiferi dopo le recenti perdite, in particolare ITALCEMENTI ITAI.MI, tra le migliori della seduta odierna con un balzo del 2,63%. Positiva anche BUZZI UNICEM (BZU.MI) che segna un rialzo dello 0,47%.

* Di tutt‘altro tenore la performance di LOTTOMATICA LTO.MI, in calo dell‘1,03%. La società ha smentito le indiscrezioni stampa che parlavano di un congelamento dell‘iter sulla gara per l‘aggiudicazione della gestione delle delle scommesse in Turchia, cui partecipa un consorzio tra cui la società di lotterie.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below