22 agosto 2008 / 09:41 / tra 9 anni

Borsa Milano in rialzo con banche, rimbalza Fiat, vola Seat

MILANO, 22 agosto (Reuters) - Stamane soffia il vento degli acquisti su Piazza Affari, che ritrova la stabilità ancorandosi al recupero dei titoli bancari, nel tentativo di porre fine alla serie di sedute negative consecutive partita martedì.

I trader parlano tuttavia di un mero rimbalzo tecnico, favorevole alle banche, che esercitano un peso consistente sui listini milanesi, mentre è in calo il settore energia, che si era mosso in controtendenza nelle ultime sedute.

“Si tratta solo di un rimbalzo tecnico, la sensazione è che comunque la situazione di fondo rimane negativa”, osserva un‘operatrice.

Attorno alle 11,15 l‘indice S&P/Mib .SPMIB guadagna lo 0,41% a 27.872 punti, sui massimi di seduta. Il Mibtel .MIBTEL sale dello 0,36%, mentre l‘AllStars .ALLST dello 0,37%. Volumi sottili per circa 650 milioni di euro.

* Seduta finalmente tonica per le banche, guidate da MEDIOLANUM MED.MI (+3,07%) e BANCO POPOLARE BAPO.MI (+2,16%), sostenuta dalla promozione a “equal weight” da “underweight” di Lehman Brothers.

* Dopo un avvio incerto, INTESA SANPAOLO (ISP.MI) e UNICREDIT (CRDI.MI) imboccano timidamente la strada del rialzo. I titoli registrano progressi rispettivamente dello 0,58% e 1,13%, a fronte di un indice settoriale europeo .SX7P in rialzo dell‘1,43%.

* Svetta in testa al paniere delle blue chip SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI, forte di un progresso del 5,83%. Il titolo, molto volatile nelle recenti sedute, resta comunque in passivo del 62,3% da inizio anno.

* Estende i guadagni FIAT FIA.MI, che tenta di risalire la china dopo aver perso per strada circa l‘11% in due sedute. Il titolo del Lingotto guadagna il 2,4% a 10,39 euro, battendo il settore europeo .SXAP (+1,4%). Volumi già pari alla metà della media giornaliera. Non influisce il giudizio poco lusinghiero di Commerzbank, che ha avviato la copertura con “reduce” e prezzo obiettivo di 9,7 euro.

* Vira in positivo TELECOM ITALIA (TLIT.MI). Dopo una partenza fiacca, con un calo di oltre un punto percentuale, il titolo sale sui massimi di seduta a 1,079 euro (+0,75%).

* Tira un po’ il fiato STM (STM.MI) dopo le ultime sedute spumeggianti.

* Ancora spunti su UNIPOL UNP.MI (+1,66%), con il titolo che ha registrato una notevole accelerazione dopo essere riuscito a violare la resistenza importante di 1,70 euro.

* Ritracciano le utility, insieme ai petroliferi tra i titoli più richiesti nelle ultime sedute. In rosso A2A (A2.MI), ENEL (ENEI.MI) e TERNA (TRN.MI).

* Solo una manciata i titoli in rosso, tra cui i tre big della filiera petrolifera SAIPEM (SPMI.MI) (-1%), ENI (ENI.MI) (-0,6%) e TENARIS (TENR.MI) (-2,24%), colpiti, secondo i trader, dalle prese di profitto. La lettera colpisce anche SARAS (SRS.MI) (-1,7%), mentre rappresenta un‘eccezione ERG (ERG.MI) (+0,28%).

* Denaro diffuso sul lusso, LUXOTTICA (LUX.MI) e BULGARI BULG.MI guadagnano circa due punti percentuali, mentre GEOX (GEO.MI) sale di oltre l‘1%. BENETTON BNG.MI corre dell‘1,62% dopo che ieri a mercati chiusi la concorrente statunitense Gap (GPS.N) ha annunciato un balzo del 50% dell‘utile netto trimestrale.

* Si riscattano cementiferi e costruzioni. IMPREGILO IPGI.MI segna un rialzo dello 0,93%, BUZZI UNICEM (BZU.MI) dell‘1,23%, ITALCEMENTI ITAI.MI del 2,85%.

* Relegata nei bassifondi dell‘indice S&P/Mib LOTTOMATICA LTO.MI. Secondo indiscrezioni stampa l‘offerta lanciata da un consorzio tra cui figura l‘operatrice italiana di lotterie, per la concessione di una commessa delle scommesse in Turchia è stata sospesa perché sono venuti a mancare alcuni requisiti.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below