21 aprile 2009 / 07:26 / 9 anni fa

Borsa Milano parte negativa, giù banche, Fiat -2%,sale Luxottica

MILANO, 21 aprile (Reuters) - Piazza Affari parte negativa, penalizzata dai nuovi timori sul settore creditizio negli Stati Uniti e dal ribasso dei prezzi delle materie prime.

Poco dopo l‘avvio l‘indice S&P/MIB .SPMIB scende dello 0,39%, il Mibtel .MIBTEL dello 0,15% e l‘Allstars .ALLST dello 0,13%.

Ancora vendite sulle banche, INTESA SP (ISP.MI) cede il 2%, UNICREDIT (CRDI.MI) l‘1%.

Rimbalza il settore dell‘energia con ENI (ENI.MI) in salita dell‘1,2% ed ENEL (ENEI.MI) dell‘1,2%. Oggi Ubs ha inserito il titolo fra i meno preferiti nel settore delle utility europeo.

FIAT FIA.MI perde oltre il 2% a fronte di uno stoxx europeo .SXAP in calo dello 0,4%.

Il sindacato canadese dell‘auto ha ieri detto di non accettare la riduzione degli stipendi e dei benefici dei dipendenti, giusto poche ore prima che ripartano i colloqui per il salvataggio di Chrysler e quindi della partnership con il Lingotto.

Un trader cita anche l‘imminenza della trimestrale “che non sarà spettacolare”. Il titolo nelle ultime sedute è stato ben comprato.

LUXOTTICA (LUX.MI) sale dello 0,7% sulle indiscrezioni riportate oggi da Finanza & Mercati secondo cui il gruppo guidato da Andrea Guerra punterebbe a rilevare una quota di maggioaranza SAFILO (SFLG.MI).

Al momento non è stato possibile ottenere un commento dalle due aziende. Un analista di Centrobanca ritiene il rumour “improbabile”.

Rimbalza SEAT PGIT.MI (+3,5%) dopo giorni di forti ribassi.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below