21 gennaio 2009 / 10:26 / tra 9 anni

Borsa Milano torna sui minimi,pesanti Intesa, Tiscali,L'Espresso

MILANO, 21 gennaio (Reuters) - Appesantita dalle perdite dei titoli bancari, Piazza Affari aggiorna i minimi di seduta in tarda mattinata tornando a cedere oltre il 3%.

Le difficoltà del settore finanziario continuano ad alimentare le preoccupazioni del mercato che non vede spunti di conforto altrove.

“Di buone notizie non ce ne sono”, commenta un‘operatrice. “I bancari sono sempre nell‘occhio del ciclone. Con il peso che Intesa e UniCredit hanno sull‘indice ecco che l‘Italia fa peggio dell‘Europa”.

Alle 11,10, l‘indice S&P/Mib .SPMIB scende del 3%, il Mibtel .MIBTEL del 2,7 circa, l‘All Star .ALLST del 2,5%.

In Europa Parigi .FCHI perde il 2,6% , Londra .FTSE e Francoforte .GDAXI il 2%.

Volumi non eccelsi e complessivamente pari a 590 milioni di pezzi.

* A -6% INTESA SANPAOLO (ISP.MI) lima le perdite dopo essere arrivata a cedere oltre il 7%. In Europa il comparto cede il 4% .SX7P in un clima di continua allerta per la solidità dei bilanci bancari. UNICREDIT (CRDI.MI) ha aggiornato i minimi record a 1,26 euro e cede il 3,4%.

“Un giorno è Intesa l‘altro UniCredit: cambiando l‘ordine degli addendi il risultato non cambia”, osserva un trader.

Pesanti anche gli assicurativi, il cui Stoxx .SXIP scende del 4,9%. Le italiane parano i colpi: UNIPOL (UNPI.MI) perde il 3,5%, FONDIARIA-SAI FOSA.MI il 2,5% e GENERALI (GASI.MI) il 2,6%.

* Perde ancora L‘ESPRESSO ESPI.MI, in calo del 4% dopo aver lasciato sul terreno il 7,9% tra preoccupazioni sui conti e in assenza di prospettive di crescita per il maturo comparto della carta stampata. Pesante anche MEDIASET (MS.MI) (-4%) che ieri ha definito prematuri i tempi per previsioni sul 2009. Lo Stoxx di settore limita il calo a -2% .SXMP.

* Crolla di oltre il 10% TISCALI (TIS.MI) con volumi scambiati pari all‘1,7% del capitale. Secondo il quotidiano MF la società, che dovrebbe presentare il nuovo piano industriale a inizio 2009, si prepara al taglio di 250 dipendenti su 850 in Italia. “E’ una brutta notizia perché non va inserirsi su aspettative di miglioramento dei conti. E c’è la questione aperta degli asset UK: riusciranno a vendere? Più passa il tempo, più la situazione peggiora, minore sarà il prezzo”, commenta un trader.

* Cede il 3,9% il titolo FIAT FIA.MI, a fronte del -2,9% dell‘auto in Europa .SXAP, all‘indomani dell‘annuncio dell‘intesa con Chrysler che conferirà alla casa torinese una quota iniziale del 35% del produttore Usa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below