20 marzo 2009 / 08:27 / tra 9 anni

Borsa apre negativa, giù Intesa e Unicredit, corre Tiscali

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Avvio negativo a Piazza Affari e sugli altri mercati europei, penalizzati dalla chiusura di Wall Street sui timori per le misure messe in campo dalla Fed per affrontare la recessione in atto nel Paese.

In avvio di seduta ci sono state le scadenze tecniche che hanno aumentato la volatilità sui titoli.

L‘indice S&P/Mib SPMIB perde l‘1,23%, il Mibtel .MIBTEL l‘1,02%.

* Tornano a scendere le banche. INTESA SP (ISP.MI) apre in calo dell‘1,25% nel giorno dei conti 2008. Secondo alcuni quotidiani, la banca non dovrebbe distribuire dividendi e chiedere fino a 4 miliardi di euro di Tremonti Bond.

* In forte calo BANCO POPOLARE BAPO.MI (-2,9%) penalizzata dalla decisione di Fitch che ha rivisto al ribasso il rating ‘issuer default’ a lungo termine ad ‘A-’ da ‘A’ ponendolo sotto osservazione con implicazioni negative.

* Realizzi su UNICREDIT (CRDI.MI) in calo del 4,5% dopo il rally delle ultime sedute sulla scia dei risultati.

* Fra gli assicurativi, giù UNIPOL (UNPI.MI) (-8,4%) dopo che ieri la compagnia ha annunciato che non distribuirà la cedola sul 2008.

* Prosegue la lettera su SEAT PGIT.MI (-4%) nell‘ultimo giono di permanenza nell‘indice S&P/Mib.

* FIAT FIA.MI perde circa il 4% dopo il +9% di ieri. Il settore auto europeo perde l‘1%.

* TISCALI (TIS.MI), invece, brinda al rientro del fondatore Renato Soru nel Cda dell‘Isp sardo con un calo del 6%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below