19 gennaio 2009 / 13:35 / 9 anni fa

Borsa Milano passa in negativo, UniCredit e Banco Popolare -7%

MILANO, 19 gennaio (Reuters) - Piazza Affari inverte rotta e scivola in negativo con l‘Europa, appesantita dalla debolezza dei bancari che risentono della perdita record comunicata da Royal Bank of Scotland (RBS.L), il cui titolo è crollato di oltre il 40% a Londra.

Alle 14,30 l‘indice S&P/MIB .SPMIB scende dell‘1,8%, il Mibtel .MIBTEL dell‘1,2% e l‘All Star .ALLST dello 0,2%.

A Milano UNICREDIT (CRDI.MI) lascia sul terreno il 7,3%, seguita da BANCO POPOLARE BAPO.MI (-6,8%) e INTESA SANPAOLO (ISP.MI) (-5,4%).

Peggiora anche FIAT FIA.MI che amplia il ribasso al 4,5% in un mercato preoccupato dalla possibilità che il gruppo inizi a bruciare liquidità a causa delle difficili condizioni del mercato.

Restano in denaro TELECOM ITALIA (TLIT.MI) (+3%), ENEL (ENEI.MI) (+2,7%) e PARMALAT (PLT.MI) (+2%).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below