19 agosto 2008 / 08:01 / tra 9 anni

Borsa Milano parte in ribasso, appesantita da banche e cemento

MILANO (Reuters) - Piazza Affari apre la seduta in calo così come le altre borse europee, trascinate all‘ingiù dai ribassi di Usa e Asia dopo le ingenti perdite accusate dai colossi dei mutui americani Fannie Mae e Freddie Mac.

Alle 9,45 l‘indice S&P/Mib cede l‘1,65%, il Mibtel l‘1,5%, mentre l‘AllStars lo 0,6%.

* Tra i comparti più tartassati si segnala quello bancario, fanalino di coda in Europa con un calo del 2,6%. Ultimo degli istituti più capitalizzati è POPOLARE MILANO che perde il 3,01%; male anche MEDIOLANUM, che cede il 2%, e INTESA SANPAOLO (-1,88%). UNICREDIT arretra dell‘1,7%.

* Realizzi sui cementieri, ieri in evidenza per l‘avvio di copertura da parte di Goldman Sachs. ITALCEMENTI scende dell‘1,3% e BUZZI UNICEM di quasi il 3%.

* Non basta l‘ascesa del dollaro al massimo di sei mesi contro l‘euro a sostenere i titoli del lusso. LUXOTTICA cede lo 0,61% e BULGARI lo 0,9%.

* Maglia nera per SEAT PAGINE GIALLE con -4,63%.

* Soccombe all‘ondata di vendite dopo un‘iniziale sfoggio di tonicità GEOX, ieri brillante con un rialzo di circa tre punti percentuali.

* Sul filo di lana FASTWEB (-0,1%) e PARMALAT (-0,48%), quest‘ultima ancora accompagnata dalle voci di scalata.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below