18 settembre 2008 / 07:31 / 9 anni fa

Borsa Milano volatile chiude in calo, Seat cede quasi 10%

<p>Un trader al lavoro. REUTERS</p>

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia un‘altra seduta vissuta all‘insegna di una forte volatilità, tra mercati internazionali estremamente nervosi per le preoccupazioni sul sistema finanziario. Nel finale gli indici girano in territorio decisamente negativo.

Ai bruschi movimenti del listino contribuiscono anche gli aggiustamenti in vista delle scadenze tecniche di domani, giornata di “triple witching”.

L‘indice S&P/Mib chiude in ribasso dello 0,99%, il Mibtel dell‘1,48%, l‘Allstars perde il 3,07%.

Volumi nel finale per circa 5,6 miliardi di euro.

Il benchmark europeo FtsEurofirst 300 cede lo 0,6%.

* Pesante anche oggi SEAT, sempre penalizzata dai timori sui debiti. Il titolo, sospeso al ribasso nelle ultime battute, chiude in flessione del 9,7% a 0,0753 euro.

* Restano sostenuti alcuni bancari, oggi incoraggiati dall‘iniezione di nuova liquidità in dollari varata dalle principali banche centrali mondiali. Tonica MPS con +3,6%, aiutata anche da voci ricorrenti di interesse per i suoi sportelli. INTESA SANPAOLO avanza dell‘1,9%, UBI dell‘1,5% mentre MEDIOBANCA termina a -0,4% nel giorno dei risultati e del varo della nuova governance. Lo Stoxx europeo in chiusura perde lo 0,13%.

* Realizzi su TELECOM ITALIA, -3,4%, ultimamente sostenuta da speculazioni su arrivo di un nuovo socio e sullo scorporo della rete fissa. Tra gli altri telefonici FASTWEB è tra i migliori con un +3,3% mentre TISCALI perde l‘8,8%.

* Accelera nel pomeriggio SAIPEM, che balza del 3,1%. Ritraccia invece ENI, -4,2% in un comparto oil europeo in calo di circa un punto percentuale.

* Nel paniere principale cali tra il 4% e il 5% anche per PARMALAT, PRYSMIAN, GEOX.

* FIAT cede il 2% e non partecipa all‘euforia del settore europeo, +6,7% guidato dal +26% di Volkswagen. Le FIAT RISP scendono del 12,6%.

* Tra i minori sale del 4,2% AEDES, che ha annunciato l‘avvio di trattative con SOPAF, -0,9%.

* IMMSI, holding di Roberto Colaninno socia della Compagnia Aerea Italiana, cede oltre l‘8% dopo il ritiro dell‘offerta per Alitalia da parte di Cai.

* Tra i segni negativi più pesanti fuori dall‘S&P/Mib anche il -11% di RCS e di PIRELLI REAL ESTATE.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below