17 giugno 2009 / 09:36 / tra 8 anni

Borsa Milano cede quasi 2%, bene Finmeccanica, tiene Fiat

MILANO, 17 giugno (Reuters) - Piazza Affari prosegue negativa accentuando le perdite, in un mercato tecnico che fatica a trovare spunti di interesse.

Ribassi anche per le altre borse europee dopo la chiusura in rosso di Wall Street.

“Si avvicinano le importanti scadenze tecniche di giugno di venerdì e anche un minimo ordine incide molto. I volumi sono alti sul derivato ma restano molto bassi sul cash, è un mercato tutto tecnico indifferente anche alle notizie macro”, commenta un trader.

Intorno alle 11,25 l‘indice Ftse/Mib .FTMIB cede l‘1,93%, il Ftse/All Share .FTITLMS l‘1,74% e il Ftse/Mid Cap .FTITMC l‘1,88%. Volumi per circa un miliardo di euro.

In Europa il benchmark DJ Stoxx 600 perde l‘1,45%.

* Tra i pochi segni del paniere principale si distingue FINMECCANICA SIFI.MI con +1,1%. Il titolo, secondo un trader, beneficia delle notizie di nuovi ordini provenienti dal salone aerospaziale di Le Bourget. “Aveva fatto poco nella fase di rimbalzo del mercato e adesso ne approfitta”, aggiunge.

* Tra i titoli del lusso LUXOTTICA (LUX.MI), mentre BULGARI BULG.MI, promossa da Exane a “outperform” con target di 4,7 euro, annulla i guadagni della prima parte della mattinata e cede l‘1%. Virata in negativo anche per GEOX GEO.MIO.

* Limita i danni FIAT FIA.MI, “che riesce a tenere quota 7 euro”, sottolinea un operatore. Il titolo scende dello 0,3% a 7,315 in un comparto europeo .SXAP che cede l‘1,5%. * Nelle retrovie dell‘indice ribassi tra 4 e 5% per TENARIS (TENR.MI), PRYSMIAN (PRY.MI), BUZZI (BZU.MI), IMPREGILO IPGI.MI.

* Ancora venduta anche PIRELLI PECI.MI, -4%. PIRELLI REAL ESTATE (PCRE.MI) ritraccia del 15% circa dopo la fiammata delle ultime due sedute legata all‘avvio dell‘aumento di capitale. Giù anche CAMFIN CAMI.MI, -5%.

* TELECOM ITALIA (TLIT.MI) con un -0,7% appare indifferente alle indiscrezioni di stampa secondo cui il gruppo avrebbe dato mandato a Credit Suisse per cedere la partecipazione in Telecom Argentina.

* In calo del 3% circa CIR (CIRX.MI) tra scambi volatili. Il partner austriaco in Sorgenia, Verbund, ha convertito in azioni Sorgenia il prestito obbligazionario sottoscritto lo scorso anno, portandosi così al 44,77% nel gruppo, mentre la quota diretta e indiretta posseduta da Cir è pari al 51,85% del capitale.

* Tra i minori balzo del 13% per DMT DMT.MI. Il gruppo ha confermato le indiscrezioni su due commesse in Marocco ed Egitto del valore complessivo di 5 milioni di euro, base per potenziali nuovi sviluppi nel mercato nordafricano.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below