16 aprile 2009 / 11:20 / 9 anni fa

Borsa Milano testa massimi in scia JPMorgan con Unipol,Fondiaria

MILANO, 16 aprile (Reuters) - Trainata da assicurativi e bancari, borsa Milano a fine mattinata tocca i massimi di seduta sull‘onda di risultati trimestrali migliori delle attese diffusi da Jp Morgan.

La banca statunitense ha archiviato il primo trimestre con un utile di 0,40 dollari per azione contro attese pari a 0,30 dollari. Salgono in Europa banche .SX7P e assicurazioni .SXIP.

“Il mercato è sempre abbastanza tonico e i temi restano sostanzialmente i medesimi: le banche salivano due giorni fa su Goldman, hanno ritracciato su Ubs e oggi ritrovano slancio con JP Morgan”, commenta un trader.

Per un altro operatore, che pure non esclude temporanei ritracciamenti, la fase di recupero del mercato è destinata a riportare gli indici europei sui livelli di inizio anno entro il prossimo mese.

Alle 13,10 l‘indice S&P/Mib .SPMIB guadagna l‘1,46% collocando Milano in testa alle altre piazze europee. Il Mibtel .MIBTEL avanza di 1,21% e l‘All Star .ALLST di 0,93%. Volumi pari a 1,6 miliardi.

I futures di Wall Street hanno ridotto la flessione dopo le cifre di JP Morgan, ma mantengono il segno meno prima di nuovi dati sul mercato immobiliare statunitense.

* UNIPOL (UNPI.MI) (+11%) vola sulle parole dell‘AD Carlo Salvatori secondo il quale il primo trimestre dovrebbe essersi chiuso in utile. Il titolo è arrivato a guadagnare il 14% su volumi pari a 1,5 volte la media giornaliera delll‘ultimo mese.

“Gli assicurativi italiani rimbalzavano già ieri. Una nota di un broker estero sottolineava come le italiane siano sottovalutate rispetto a tutti gli altri competitor”, commenta un operatore. Avanza del 7% FONDIARIA-SAI FOSA.MI, reduce dal +6,5% di ieri. Un trader cita le indiscrezioni sulle azioni Fondiaria-SAI che Premafin avrebbe dato in pegno. Deutsche Bank ha ridotto oggi i target price su vari assicurativi italiani mantenendoli comunque sopra i valori di mercato e confermando un “hold” per FONDIARIA e un “buy” per UNIPOL.

* FIAT FIA.MI sale del 2,5% dopo i dati Acea sulle immatricolazioni di auto in Europa. In marzo la quota di mercato della casa torinese si è attestata al 9,1% da 7,2% del 2008. Le immatricolazioni il mese scorso sono scese del 9%. “I numeri sulle immatricolazioni sono sempre brutti ma evidenziano un continuo aumento della quota di Fiat. Per Torino poi sarebbe un bel colpo l‘entrata di Marchionne direttamente in Chrysler”, commenta un trader.

* Tra i bancari continua a brillare MONTE PASCHI (BMPS.MI) (+3,5%), seguita da UNICREDIT (CRDI.MI) (+3%), MEDIOBANCA (+2,7%) e UBI BANCA (+2,5%). Fuori dal paniere principale BANCA PROFILO (PRO.MI) è in asta e indicata in rialzo del 25%.

* Rimbalza SEAT PAGINE GIALLE PGIT.MI dopo aver perso circa il 90% nelle precedenti due sedute una volta scaduta la negoziabilità in borsa delle opzioni legate all‘aumento di capitale. Il titolo sale del 12% con volumi pari a 2,6 volte la media giornaliera mensile.

* Sempre pesante TISCALI (TIS.MI) (-5%) che soffre del mancato giudizio dei revisori sul bilancio 2008. Fuori dal paniere principale vendite anche su MARIELLA BURANI MBFG.MI (-8%) e PININFARINA (PNNI.MI), in asta e indicata in calo del 7%.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below