16 giugno 2009 / 09:24 / 8 anni fa

Borsa Milano prosegue debole, giù banche e Impregilo

MILANO, 16 giugno (Reuters) - Il tentativo di rimbalzo di Piazza Affari si è esaurito nelle prime battute e a metà mattina gli indici viaggiano in territorio negativo, appesantiti dai finanziari e da qualche titolo industriale.

Pur sopra i minimi della mattina, il listino milanese resta decisamente indietro rispetto alle altre borse europee, che mostrano timidi segni positivi.

“E’ un mercato che non ha forza, ma a livello di singoli titoli oggi non ci sono notizie particolari”, commenta un gestore.

Intorno alle 11,10 l‘indice Ftse/Mib .FTMIB cede lo 0,88%, il Ftse/All Share .FTITLMS lo 0,71% e il Ftse/Mid Cap .FTITMC l‘1,16%. Volumi intorno a 800 milioni di euro.

In Europa il benchmark Dj Stoxx 600 sale dello 0,16%.

* Tra bancari generalmente deboli in tutta Europa (-0,7% l‘indice di settore .SX7P), UNICREDIT (CRDI.MI) e BANCO POPOLARE BAPO.MI lasciano sul campo il 3% circa. Goldman Sachs ha limato il target di Unicredit a 2,5 da 2,6 euro confermando il giudizio “buy”.

* Lettera anche sugli assicurativi (-1,1% il comparto europeo .SXIP). FONDIARIA SAI FOSA.MI estende le perdite della vigilia accusando una flessione nell‘ordine del 2% mentre GENERALI (GASI.MI) e ALLEANZA ALZI.MI limitano le perdite intorno allo 0,5%.

* Venduta IMPREGILO IPGI.MI, -3% in un movimento che gli operatori attribuiscono a prese di beneficio dopo i recenti forti rialzi. Il titolo ha toccato ieri un massimo dell‘anno a 2,615 euro.

* In calo anche oggi PIRELLI PECI.MI, -2,7%, mentre prosegue la corsa di PIRELLI REAL ESTATE (PCRE.MI) al secondo giorno di aumento di capitale. Le azioni salgono di oltre il 15% mentre i diritti PCRE_r.MI avanzano dell‘1,7%.

* In testa al paniere principale ANSALDO (STS.MI) festeggia con un progresso superiore all‘1% una commessa in Arabia Saudita.

* FIAT FIA.MI cede l‘1,4% nonostante i dati sulle immatricolazioni europee a maggio abbiano mostrato per il gruppo italiano un aumento del 2%, a fronte di un mercato in calo per il tredicesimo mese consecutivo con -4,9%.

* Tra i minori EUTELIA EUT.MI, che ieri sera ha annunciato il perfezionamento della cessione alla società Omega delle proprie attività industriali in ambito IT, è in asta di volatilità con un ribasso teorico dell‘11%.

* BENI STABILI (BNSI.MI), promossa da Jp Morgan, sale del 4% circa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below